A partire da quest'anno e sino al mese di gennaio 2018, ci sono importanti novità e aggiornamenti sul #codice della strada, sulla tassa automobilistica e l'#assicurazione auto. Alcune importanti variazioni sono già state introdotte e sono operative, altre invece entreranno in vigore nel corso del 2017, sino ad arrivare all'inizio dell'anno prossimo. Si tratta di provvedimenti che inaspriscono le sanzioni a carico degli automobilisti mentre altre, invece, avranno un'effetto preventivo per il corretto pagamento delle tasse automobilistiche e la copertura assicurativa dei veicoli. Ma vediamo nel dettaglio di cosa si tratta e come evitare le possibili multe applicate dal personale preposto al controllo.

Pubblicità
Pubblicità

Trasporto bambini e uso dello smartphone

Dal 1 gennaio 2017 sono entrate in vigore le nuove regole sul trasporto dei bambini, con seggiolini che prevedono rialzi e schienali per stature fino a 125 centimetri di altezza. Tale modifica è stata prevista per aumentare la sicurezza e avvantaggiare anche l'utilizzo della cintura di sicurezza. La decadenza dell'obbligo rimane invariata sino alla statura massima di 150 centimetri. Importante inasprimento invece è stato disposto per l'uso dello smartphone alla guida del veicolo. Coloro che verranno sorpresi a telefonare o comunque utilizzare il dispositivo (anche fermi davanti al semaforo), subiranno il ritiro temporaneo della patente di guida per un periodo compreso tra quindici e sessanta giorni, inoltre potrà subire una sanzione di un importo minimo di 161 euro ad un massimo di 646 euro.

Pubblicità

Un'altra novità riguarda il pagamento delle multe, che prevede la rateizzazione per gli importi superiori a 200 euro.

Bollo auto ed assicurazione RCA

L'attuale Governo ha presentato un emendamento, il quale una volta approvato, prevede importanti novità sulla revisione dei veicoli. Coloro che non sono in regola con il pagamento del bollo auto, non potranno revisionare i veicoli di proprietà. Le officine autorizzate dalla Motorizzazione, riceveranno tutti i dati relativi al veicolo da revisionare e non potranno procedere al collaudo della vettura sino a quando il proprietario non ha regolarizzato la situazione debitoria pregressa. L'esclusione della revisione vale anche per i veicoli che sono stati sottoposti a fermo amministrativo e non potranno essere collaudati sino a che non verrà emesso un documento liberatorio che svincola dalla restrizione. Ultima importante novità, riguarda l'assicurazione RCA, gli organi di controllo saranno dotati di strumenti che leggeranno il numero di targa del veicolo controllando all'istante se circola regolarmente con copertura assicurativa oppure no.

Pubblicità

Questo sistema è già presente in alcune zone d'Italia, ma ancora non in tutte, si prevede che a breve tutti gli organi di Polizia, potranno avere la possibilità di eseguire questo controllo e di conseguenza, sanzionare il proprietario del veicolo non regolare.

Per rimanere aggiornati su questo specifico argomento, oppure su tutte le news di questo autore, cliccare il pulsante "segui", situato accanto al nome ad inizio articolo. #tasse automobilistiche