I tanto attesi #sconti sulle #rc auto sono finalmente in arrivo. Dopo due anni e mezzo di discussioni parlamentari e annesse polemiche, il ddl Concorrenza è diventato legge dello Stato dopo che, in quarta lettura, il Senato ha approvato senza modifiche, grazie al voto di fiducia imposto dal Governo, l’ultimo testo licenziato dalla Camera nel giugno scorso.

Oltre alle novità che riguardano le assicurazioni Rc auto, con le compagnie obbligate a concedere sconti in determinate condizioni, sono interessate al ddl Concorrenza, tra gli altri, anche le società del settore energetico, le compagnie telefoniche e gli alberghi.

Soddisfazione è stata espressa da parte del Governo per la fine del lungo iter parlamentare del disegno di legge, mentre le opposizioni lamentano un compromesso al ribasso che ha visto prevalere, secondo Sinistra Italiana, ‘la legge del più forte’.

Pubblicità
Pubblicità

Assicurazioni, gli sconti Rc Auto diventano obbligatori

La norma più attesa contenuta nel ddl Concorrenza è senza dubbio quella che riguarda la assicurazioni Rc Auto. Una volta entrato in vigore il disegno di legge, infatti, le compagnie saranno obbligate a praticare sconti sulle tariffe per i clienti che installeranno sulle loro automobili la scatola nera ed accetteranno di sottoporre il veicolo ad ispezioni per accertarne la sicurezza e di installare, inoltre, un dispositivo che impedisca al motore di avviarsi nei casi in cui il guidatore abbia bevuto troppo. Ulteriori sconti sulla Rc Auto saranno previsti anche per i guidatori che non causano incidenti da almeno 4 anni e risiedono nelle zone dove le tariffe sono più alte a causa dell’elevato numero di incidenti, generalmente nelle province del Sud.

Pubblicità

L’entità degli sconti sarà stabilita dall’Ivass (Istituto di Vigilanza sulle Assicurazioni) attraverso un regolamento da emanare entro 90 giorni dall’entrata in vigore della legge.

Come funziona la scatola nera per avere lo sconto sulla Rc Auto

La scatola nera, che dovrà essere installata senza alcun onere a carico dell’assicurato, dovrà avere caratteristiche tecniche che saranno stabilite attraverso un’apposita normativa, così come anche le modalità di raccolta dei dati che dovranno sempre tutelare la privacy degli automobilisti. I dati registrati dalla scatola nera potranno essere utilizzati come prova nei procedimenti amministrativi e giudiziari.

Sconfitte le assicurazioni per quanto riguarda l’uso dei carrozzieri convenzionati per le riparazioni grazie alla conferma del diritto di scelta, da parte dell’automobilista, di officine di propria fiducia.

Tutte le norme comprese nel ddl Concorrenza entreranno in vigore entro un anno dall’approvazione, in attesa dei relativi decreti attuativi. #assicurazioni auto on line