Pubblicità
Pubblicità

Il #Bollo auto, chiamato anche "Tassa automobilistica" ed in precedenza anche tassa di circolazione, è una tassa che va pagata sulla proprietà di veicoli [VIDEO] immatricolati in Italia. Ovviamente, come ogni tipo di tassa, c'è una parte della popolazione che è autorizzata ad avere esenzioni o sconti sulle cifre da pagare. Dunque, vediamo chi è che può beneficiare di questi bonus.

Chi è esente dal pagare il bollo auto

Le agevolazioni sul bollo auto possono essere richieste da non vedenti o sordi, disabili con handicap psichico o mentale titolari dell’indennità di accompagnamento e disabili con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetti da pluriamputazioni con ridotte o impedite capacità motorie.

Pubblicità

Per quanto riguarda le disabilità motorie o psichiche dell'automobilista c'è tutta una burocrazia che si differenzia in base al tipo di disabilità e alla gravità.

Le agevolazioni, riguardano anche le famiglie che hanno a carico persone disabili. In questo caso, è possibile essere esentati dal bollo auto se il familiare ha a carico le spese e se il disabile è fiscalmente a suo carico. In tal caso, è possibile fare la richiesta sia a nome del familiare che dello stesso portatore di handicap.

Vediamo cosa significa risultare fiscalmente a carico. Per essere considerato fiscalmente a carico, il portatore di handicap deve avere un reddito inferiore a 2.840,51 euro. Nel calcolo del reddito non fanno parte le pensioni di accompagnamento o quelle sociali. Se si dovesse superare tale soglia, l'unico che può richiedere l'agevolazione è proprio il disabile, quindi i documenti devono essere intestati direttamente alla persona disabile.

Pubblicità

Non è finita qui. Se si hanno più disabili a carico, il familiare può richiedere un'agevolazione sull'acquisto di ogni singolo veicolo acquistato per il trasporto della persona diversamente abile.

Esenzione bollo auto per auto elettriche e GPL

Le agevolazioni fiscali arrivano anche per persone normodotate. Infatti, in questo caso, le auto che sono per definizione "amiche dell'ambiente" hanno diritto a non pagare la famigerata tassa che tanto è odiata dagli automobilisti italiani. In questa categoria, rientrano le vetture elettriche, quindi ad emissione zero, ma anche quelle a GPL e metano [VIDEO]. Un altro tipo di auto che può permettersi il lusso di essere agevolati dal bollo auto, riguarda le auto immatricolare da almeno 20 o 30 anni. Gli anni esatti sono stabiliti dalle varie regioni d'Italia. #fisco #automobile