Finanziati i mutui per l'acquisto della prima casa con il nuovo piano del #Governo Letta, intitolato Plafond casa, nato da un accordo stretto tra la cassa depositi e prestiti dello Stato e l'ABI, l'Associazione bancaria italiana. Uno stanziamento complessivo di ben 2 miliardi di euro. Vediamo i dettagli.

Mutuo acquisto prima casa con il Plafond 2014: di cosa si tratta

In un momento di grave crisi economica, con numerose difficoltà nell'accesso al credito per chi si appresta all'acquisto prima casa, il Governo cerca una soluzione. L'ultimo intervento in ordine di tempo è il cosiddetto Plafond casa, un accordo tra la cassa depositi e prestiti dello Stato e una serie di istituti di credito e banche riunite sotto l'Abi, l'associazione bancaria italiana che prevede lo stanziamento di ben 2 miliardi di euro per le banche da erogare per accendere mutui per l'acquisto prima casa.

Pubblicità
Pubblicità

Mutuo acquisto casa 2014: le novità del Plafond casa

Una boccata d'ossigeno insomma per chi sogna di avere una casa propria e oggi giorno trova numerose difficoltà, tra mancanza di lavoro e quindi garanzie e i rifiuti sempre più frequenti delle banche. I mutui che potranno essere concessi per l'acquisto prima casa con classe energetica alta, e con durata variabile da 10, 20 e 30 anni, andranno da 100mila fino a 300mila euro e riguarderanno mutui per l'acquisto della prima casa e potranno ricomprendervi anche interventi di ristrutturazione edilizia e di efficienza energetica dell'immobile. Per conoscere le banche che aderiscono all'iniziativa sul sito web del Governo è presente un apposito elenco a cui si rinvia. #mutuo casa #Enrico Letta