Un'indagine condotta dall'Istituto tedesco Qualità e Finanza in esclusiva per CorriereEconomia ha stilato la classifica dei mutui più convenienti, prendendo in considerazione i tassi effettivi, calcolati tenenedo conto le spese di perizia e istruttoria a fine gennaio 2014. L'analisi dei dati ricavati dal portale 'Mutui online', ha evidenziato come le condizioni migliori per il mese di gennaio 2014 fossero quelle offerte da 'Cariparma' (gruppo Credit Agricole) e da 'Hello Bank' (che fa parte del gruppo francese 'Bnp Paribas').



Per arrivare a questi risultati, lo studio in questione ha analizzato tre profili diversi. Il primo è quello di un impiegato statale con reddito familiare di 2.800 euro al mese che chiede un mutuo ventennale da 140 mila euro per una casa da 230 mila euro.

Pubblicità
Pubblicità

Cariparma chiede il 3,05% per il tasso variabile e il 5,43% per il tasso fisso. 'Webank', seconda classificata davanti a 'Hello Bank', propone tassi del 3,07% e del 5,44%. Situazione molto analoga per il secondo profilo preso in considerazione, un lavoratore autonomo, a partita Iva, con reddito familiare di 3.000 euro che chiede un mutuo da 170 mila euro per un acquisto da 230 mila euro. Un mutuo che difficilmente sarebbe erogato attualmente senza ulteriori garanzie.

Per quanto concerne il terzo identikit analizzato la situazione è molto più agevole. Un giovane single con uno stipendio mensile da 1.700 euro con un posto in banca. Se volesse 70 mila euro in 25 anni per un appartamento da 100 mila euro, la rata a tasso fisso si aggirerebbe sui 400 euro mensili. In questo caso, tra le banche online è 'Hello Bank' a praticare i tassi migliori, mentre tra le banche fisiche in testa c'è la Popolare di Novara, con un tasso fisso al 5,14%.

Pubblicità

Facendo la media dei tassi praticati per i tre profili in questione, la classifica ha visto trionfare, come detto, 'Cariparma' ed 'Hello Bank'. #tasso mutui #erogazione mutui #mutui on line