Si chiama plafond il piano istituito dal governo per le agevolazioni sulla prima casa e l'erogazione di fondi dedicati alla riqualificazione energetica degli immobili. Prima dl n. 102/213, poi convertito in legge n. 24/2013, il plafond è accessibile a tutti i cittadini italiani, ma le giovani coppie, le famiglie con disabili e/o molto numerose posseggono dei criteri di priorità.

Mutuo prima casa e agevolazioni

Per quanto riguarda la liquidità a disposizione, saranno erogati, in totale, 2 miliardi di euro, divisi tra i circa venti istituti di credito (più o meno 100 milioni di euro ciascuno) che hanno sottoscritto la convenzione tra Abi, Associazione bancaria italiana e Cdp, Cassa depositi e prestiti (per una copertura pari al 65% degli sportelli bancari presenti sul territorio italiano); i #mutui agevolati sulla prima casa permetteranno quindi di offrire tassi di interesse vantaggiosi per chi ha bisogno di acquistare un'abitazione principale in questo periodo di crisi.

Fondi per la riqualificazione energetica

Il plafond prevede anche l'erogazione di somme di denaro destinate agli interventi energetici sugli edifici, sempre secondo lo stesso schema prioritario del mutuo prima casa.

La buona notizia è che il plafold non preclude la possibilità di accedere anche agli altri incentivi sulla riqualificazione energetica già a disposizione dei cittadini italiani, risultando quindi cumulabile con essi.

#tasso mutui #mutuo casa