Chi ha un mutuo acquisto o ristrutturazione casa da pagare, e magari contestualmente sta rimborsando qualche prestito come ad esempio un finanziamento auto, spesso entra in difficoltà in presenza di imprevisti e/o di situazioni familiari che non sono state messe in conto. Ma cosa fare se non si riesce ad onorare i propri debiti? Ebbene, in tal caso è bene fare molta attenzione a chi si chiede aiuto, ed è bene ricordare che in Italia esiste già da diversi anni un Fondo di prevenzione usura.

Nel dettaglio, il Fondo di prevenzione usura è operativo dal 1997 ed è gestito da un'Associazione di Consumatori, l'unica che al riguardo da parte del MiSE, il Ministero dello Sviluppo Economico, è stata riconosciuta in qualità di garante di quelle famiglie che, in condizioni di sovraindebitamento a causa di mutui e/o prestiti precedentemente sottoscritti, sono ora in difficoltà.

Pubblicità
Pubblicità

L'Associazione è l'Adiconsum che mette in guardia da possibili mediatori antiusura che consegnano moduli di accesso al Fondo citando proprio Adiconsum. Il modulo conforme per l'accesso al Fondo di prevenzione usura è infatti solo ed esclusivamente quello presente sul sito Internet dell'Adiconsum.

In diciassette anni di operatività del Fondo di prevenzione usura, ha messo in risalto il Presidente nazionale dell'Adiconsum, Pietro Giordano, sono state acquisite 3.100 richieste, di cui quasi mille e duecento sono state poi avviate in istruttoria bancaria per la concessione di prestiti garantiti per oltre 15 milioni di euro complessivi. #mutuo casa #prestiti finalizzati #erogazione mutui