In attesa del 2017, a #Napoli ci saranno numerosissimi eventi che permetteranno di trascorrere il #Capodanno per strada e tra la numerosa gente, in un modo unico e originale. A partire dai concerti che si terranno a Piazza del Plebescito e finire ai cinque palchi allestiti sul lungomare di Via Caracciolo, da cui partiranno dei grandissimi giochi di fuochi d'artificio.

Il Concertone

Il Concertone che si terrà a Piazza del Plebescito sarà condotto da Pippo Pelo, Adriana e Max Giannini di radio Kiss e si aprirà alle 21:30 con il Coro della città di Napoli (diretto dal maestro Carlo Morelli) per poi proseguire alle 22:00 con il grande gruppo vincitore di Sanremo 2016, Gli Stadio. Alle 23:00 invece salirà sul palco Franco Ricciardi seguito da Valerio Jovine alle 23:20 con il suo raggae.

Pubblicità
Pubblicità

Ovviamente non mancherà il famoso e amatissimo rapper napoletano Clementino, il quale padroneggerà il palco dalle 23:35 fino alle 23:59, momento in cui inizierà, insieme a tutti gli altri artisti e al sindaco De Magistris, il conto alla rovescia per l'anno nuovo. Infine dopo il brindisi della mezzanotte, prenderanno la scena alle 00:20 i Tiromancino, i quali delizieranno la piazza con la loro musica fino all' 1:00.

Fuochi d'artificio e discoteca sul lungomare

Dopo la fine del Concertone, all'1:30 a Castel dell'Ovo inizierà il tradizionale spettacolo pirotecnico che farà puntare lo sguardo di tutti al cielo per ammirare la meraviglia del golfo colorato dai mille giochi di colore. Inoltre, per concludere l'anno passato e cominciare al meglio l'anno nuovo, sul lungomare saranno allestiti 5 palchi diversi, ognuno dei quali emetterà musica di diverso genere, per accompagnare le persone durante il veglione fino all'alba.

Pubblicità

Uno dei palchi più importanti sarà quello allestito a Piazza Vittoria, dove si esibiranno grandi artisti napoletani come Franco Ricciardi, Ivan Granatino, Enzo Dong, Dablonde, Lello D’Onofrio e Beata Beats, mentre gli altri parchi si dedicheranno esclusivamente a musica da discoteca. #Cronaca Napoli