Oggi, lunedì 20 marzo 2017, è stata effettuata l'autopsia sul corpo della 37enne che, lo scorso 18 marzo, ha perso la vita in un centro estetico di Casavatore, nel Napoletano. La donna era seduta, davanti alla lampada abbronzante, ma all'improvviso aveva accusato un malore. Ad accorgersi che qualcosa non stava andando per il verso giusto era stato il compagno, anche lui dinanzi a una lampada abbronzante. La trentenne era stata, così, trasportata d'urgenza all'ospedale San Giovanni Bosco di Napoli, ma all'arrivo era deceduta.

Centro estetico sequestrato

I carabinieri di Casavatore hanno avviato, due giorni fa, le indagini sulla morte della 37enne che si stava sottoponendo a una seduta abbronzante presso un centro estetico di Casavatore, in provincia di Napoli.

Pubblicità
Pubblicità

La donna era stata accompagnata all'ospedale in auto dal compagno. Sulla vicenda è stata aperta un'inchiesta. Il pm ha ordinato il sequestro del centro estetico e lo svolgimento di indagini sui dispositivi. La 37enne viveva col marito e con le figlie di 8 e 4 anni a Pomigliano d'Arco. Un lutto improvviso e, attualmente, inspiegabile. La morte della donna si poteva evitare? Lo dovranno verificare i carabinieri, basandosi sul risultato dell'autopsia. Non è da escludere che la causa del decesso sia rappresentata dal malfunzionamento della lampada abbronzante, ma ancora è presto per trarre conclusioni. Vero è che le lampade abbronzanti nascondono rischi.

Lampade abbronzanti pericolose per la pelle

Sempre più persone ricorrono alle lampade per abbronzarsi. Poche persone hanno tempo per recarsi al mare, quindi si riversano nei centri estetici, come aveva fatto, lo scorso 18 marzo, la 37enne di Pomigliano d'Arco.

Pubblicità

E' indubbio che gli apparecchi abbronzanti presenti nei solarium non sono dei toccasana per la pelle, anzi ne favoriscono l'invecchiamento precoce. Lo ribadì, anni fa, anche l'esperta Cinzia Ventrice. Questa aggiunse che le lampade abbronzanti sono pericolose specialmente per chi ha molti nei. L'Organizzazione mondiale della sanità ha stabilito che gli under 18 non possono sottoporsi a sedute abbronzanti nei centri estetici. Tra una seduta e l'altra, inoltre, dovrebbero passare almeno 48 ore. #Cronaca Napoli