L'Associazione Sportiva Roma S.p.a, nota semplicemente con il nome 'Roma' è una società calcistica italiana con sede nella Capitale: i suoi colori sociali sono il giallo oro-rosso. Il suo simbolo sociale è la Lupa Capitolina e il suo inno ufficiale è il brano scritto ed interpretato dal cantautore romano Antonello Venditti intitolato 'Roma Roma'. La società fu fondata nel 1927, grazie all'unione di tre club minori romani, l'Alba Roma, il Roman e la Fortitudo: lo scopo era quello di contrastare l'egemonia sportiva appannaggio dei club del Nord Italia come la Juventus, il Milan e l'Inter che dominavano in campo nazionale. Il primo scudetto arrivò nella stagione 1941-42 ma poi si dovette aspettare fino all'annata 1982-1983 per poter riassaporare la gioia della vittoria in campionato: in quell'anno, la Roma era guidata dall'indimenticabile tecnico svedese Nils Liedholm.

L'anno seguente i giallorossi non riescono a bissare il successo in campionato ma conquistano la finale della Coppa dei Campioni che, tra l'altro, si disputò proprio allo stadio Olimpico: la partita contro il Liverpool finì male con un'amara sconfitta ai calci di rigore, una sconfitta che, ancora oggi nella Capitale, si ricorda come una delle più grandi delusioni calcistiche della Roma. Nel 1999 arriva sulla panchina giallorossa Fabio Capello e l'anno successivo la Roma coglie il suo terzo scudetto, grazie anche ad una campagna acquisti particolarmente dispendiosa e all'ingresso in Borsa della società.

Tra i 'capitani storici' della Roma ricordiamo grandi calciatori come Fulvio Bernardini, Amedeo Amadei, Agostino Di Bartolomei, Carlo Ancelotti, Giuseppe Giannini e naturalmente Francesco Totti. Altri grandi campioni, comunque, vanno menzionati come Bruno Conti, splendido protagonista della vittoria ai Mondiali nel 1982 con l'Italia, Roberto Pruzzo, Paulo Roberto Falcao, Luigi Di Biagio e Vincenzo Montella. Tra gli allenatori 'storici' della Roma, Alfred Schaffer (vincitore del primo scudetto), poi il già citato Nils Liedholm, Sven Goran Eriksson, Fabio Capello, Luciano Spalletti, Carlo Mazzone, Claudio Ranieri e Rudi Garcia.