Android è il sistema operativo sviluppato appositamente da Google per i dispositivi mobili come gli smartphone o i tablet, con la creazione di interfacce utente specifiche a seconda della loro utilizzazione. Di recente abbiamo assistito anche alla nascita di Android Wear per gli orologi da polso, di Google Glass per gli occhiali, di Android Auto per automobili e di Android TV per i televisori. Android è quasi interamente un progetto 'Free and Open Source'. Android trova le sue origini nell'ormai lontano ottobre del 2003, grazie a una società fondata da Andy Rubin, Rich Miner, Nick Sears e Chris White che prese proprio il nome di Android Inc.

Lo scopo era quello di progettare software in grado di rendere più 'intelligenti' i cellulari ma, ben presto, come spesso succede, le risorse finanziarie della società iniziarono a esaurirsi. La svolta decisiva si ebbe il 17 agosto del 2005 quando Google acquisì la società con l'intento di entrare nel mercato della telefonia mobile: da quel momento, Rubin e i suoi soci iniziarono a lavorare ad un progetto molto particolare che riguardava la creazione di un sistema operativo per dispositivi mobili. Fu così che il 5 novembre del 2007 nacque ufficialmente l'OS Android (con il marchio del 'robottino verde' che abbiamo imparato a conoscere bene): il primo cellulare che sperimentò Android fu l'HTC Dream, lanciato sul mercato il 22 ottobre del 2008.

Fatto curioso è che gli aggiornamenti che si sono susseguiti nel corso degli anni hanno preso il nome da 'dolci': la versione 1.5, ad esempio, venne chiamata 'Cupcake', la versione 1.6 'Donut', la 2.1 venne ribattezzata 'Eclair', seguita dalla 2.2 ('Froyo'), dalla 2.3 ('Gingerbread'), dalla 3.0 (denominata 'Honeycomb') e dalla 4.0 che fu chiamata 'Ice Cream Sandwich'. Arrivando ai tempi recenti, la 4.1 prese il nome di 'Jelly Bean', la 4.4 'Kitkat' (il nome è stato deciso in seguito ad un accordo con la Nestlè ma inizialmente doveva chiamarsi Key lime pie) sino ad arrivare ad Android 5.0 Lollipop, lanciato ufficialmente il 14 ottobre del 2014.