La gravidanza è un evento straordinario e speciale per tutte le donne. Si pensi alla meraviglia di una vita che, concepita, si sviluppa giorno dopo giorno all'interno di un altro corpo umano. Il diventare madre non è solo un'esperienza fisica, ma coinvolge tutta la sfera della personalità, con ovvi ed importanti risvolti psicologici ed emozionali. Con il progredire dell'informazione libera e consapevole, la sessualità non è più un tabù e dunque è stato possibile educare le giovani donne ad un pieno rispetto del proprio corpo e a prepararle ad affrontare le fasi principali della loro maturazione psicosessuale, gravidanza compresa.

Di estrema importanza è rivolgersi al proprio ginecologo, appena si scopre di essere incinte. Una precoce consulenza medica è indispensabile per valutare la condizione di salute della donna ed evitare o diagnosticare in tempo utile eventuali patologie correlate alla gravidanza che potrebbero compromettere la salute del bambino. In alcuni casi, alcune malattie possono rendere pericolosa la gestazione, come ad esempio il diabete, l'AIDS, patologie renali, cardiovascolari o immunologiche. Successivamente, verranno prescritti esami specifici.

Non si può parlare di gravidanza se non si mette l'accento sulla prevenzione, pratica imprescindibile per mantenere uno stato di salute ottimale. Fattori di rischio altissimi per la gravidanza sono il consumo di tabacco e alcolici, l'assunzione di farmaci particolari e il peso eccessivo. Le ultime notizie di cronaca riportano casi di mamme sempre 'più in là' con l'età. Lo slittamento crono biologico della gestazione è conseguente ad un generale miglioramento della condizione di vita e delle pratiche mediche di screening e di controllo. Tuttavia, se la donna supera i 37 anni, è bene aggiungere, tramite indicazione del ginecologo, esami più specifici per determinare il corredo cromosomico del feto con largo anticipo prima del parto.