Alexa
L’evolversi dei libri segue l’evoluzione della scrittura: dalle prime tavolette fino agli ebook dei giorni nostri.

Libri

|
Canale
Canale seguito 4 Follower
Questa è la community di Libri. Iscriviti per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie e per connetterti con gli altri membri!
Amministratore: Blasting News Italia
More
Segui
4 Follower
Iscrivendoti, riceverai aggiornamenti giornalieri su Libri
Voglio ricevere aggiornamenti su Libri
Mostra al mondo la tua passione
Gestisci un canale per Blasting News e inizia a guadagnare.
Cosa ti appassiona?
Raggiungi un'audience più grande
Sei una figura pubblica, un'agenzia media o un influencer famoso?
Richiedi un invito per gestire il tuo canale

L’evolversi dei libri segue l’evoluzione della scrittura: dalle prime tavolette fino agli ebook dei giorni nostri.

Le origini dei libri da leggere si perdono nella notte dei tempi con l'origine della scrittura, che iniziò a formarsi nei secoli che intercorrono fra il VII e il VI a.C. sotto forma di segni grafici che prendono il nome di pittogrammi o ideogrammi i quali, inizialmente, venivano apposti su tavolette che potevano essere di materiali quali argilla, corteccia o pietre. Le tavolette di argilla venivano usate con la scrittura cuneiforme e successivamente vennero usate quelle di cera, che avevano il vantaggio di poter essere riutilizzate perché la cera veniva fusa per formare una nuova 'pagina bianca'.

Un'evoluzione fu quella che subirono i 'fogli' di papiro, che - uniti uno dopo l'altro - venivano poi avvolti in rotoli (anche di pergamena, usata dopo la caduta dell'impero romano quando vennero meno i rapporti con l'Egitto e non si riuscì a reperire il papiro) che furono in uso per secoli presso numerose civiltà fra le quali quella ellenistica, quella romana e quella cinese.

Durante il Medioevo di svilupparono i codici (codex): libri scritti a mano nei monasteri, che proprio per la modalità di scrittura erano rari e molto costosi. La vera rivoluzione si ebbe dopo molti secoli: nel XIX sec. Infatti cominciò a crescere la popolarità delle macchine da stampa a vapore con le quali si potevano produrre in un'ora ben 1.100 fogli mentre con le macchine linotipo e monotipo arrivate successivamente se ne potevano stampare 6.000 in un'ora.

Ai giorni nostri, dopo una diffusione massiccia della carta stampata sotto forma di libri, quotidiani e riviste, si è affacciato un nuovo tipo di libro da leggere costituito da pagine elettroniche: si tratta dell'ebook. Nato da un progetto del 1971 di Michael S. Hart, i libri da leggere in formato digitale cominciano la loro espansione a partire dal 1998 quando vengono lanciati sul mercato i primi ebook reader.