Mario Serpa è senza dubbio uno dei corteggiatori più amati nella storia di Uomini e Donne. Nato ad Aprilia, in provincia di Roma, il 29 Aprile del 1986, dopo essersi diplomato si è trasferito a Roma, inoltrandosi da subito nel campo lavorativo. Dapprima si è occupato di elettronica, per poi essere assunto come commesso in un noto negozio di abbigliamento, situato al centro di Roma.

Da sempre indipendente da un punto di vista economico, Mario è cresciuto in una famiglia numerosa, composta da 5 fratelli e una sorella. Innamoratissimo del suo bulldog francese Kimera e delle sue nipotine, con cui ha un rapporto speciale, le sue più grandi passioni sono il calcio, che pratica a livello dilettantistico, e la Playstation.

Per molti anni ha vissuto non pochi momenti di difficoltà nell'accettare la sua omosessualità e nel comunicarla di conseguenza ai suoi cari, motivo che l'ha spinto ad allontanarsi così giovane da casa.

La sua esperienza televisiva è iniziata il 26 Agosto del 2016, quando è approdato negli studi di Uomini e Donne, programma condotto da Maria de Filippi, nel ruolo di corteggiatore. Ha partecipato al primo trono gay insieme a Claudio Sona. Dopo mesi di esterne, è stato scelto dal tronista e i due hanno iniziato una breve quanto intensa relazione, che però non ha avuto un lieto fine. I due infatti si sono separati per incompatibilità caratteriali, ma tuttora Mario è al centro dei riflettori, avendo conquistato con la sua dolcezza e la sua sincerità milioni e milioni di telespettatrici, che lo accompagnano in tutti i suoi progetti lavorativi.

Dopo essersi preso un periodo di aspettativa dal lavoro come commesso, è stato ingaggiato dall'agenzia di Booking & Management, The One Celebrity. Attualmente è uno dei personaggi più richiesti nelle ospitate nelle discoteche italiane e non, contando quasi 550mila followers su Instagram. Attualmente single, Mario è alla ricerca del grande amore, della persona che lo completi, con cui costruire una vera e propria famiglia: una quotidianità fatta di concretezza e stabilità.