L'associazione calcio Milan S.p.a, meglio nota come Milan, è una delle società calcistiche più celebri non solo in Italia ma nel mondo. Fu fondata a Milano alla fine del novecento e può vantare numerosi titoli nazionali ed internazionali, tanto da farla divenire uno dei club maggiormente titolati al mondo. Secondo un recente sondaggio, il Milan risulta essere la terza squadra in Italia, come numero di sostenitori, preceduta da Juventus e Inter. I suoi colori sociali sono il rosso e il nero e il simbolo è l'ormai celebre diavolo.

La sua fondazione si presuma sia dovuta all'iniziativa di un gruppo di inglesi e di italiani che diedero vita al Milan Football and Cricket Club, per l'appunto il 16 dicembre del 1899. Il suo primo presidente fu Alfred Edwards. Il suo esordio ufficiale risale al campionato del 1900 contro l'F.C. Torinese e già l'anno seguente il Milan si laurea campione d'Italia, interrompendo così l'egemonia del Genoa (in quella finale i rossoneri si imposero per 3-0).

Il periodo, forse, di maggior gloria per il Milan coincide con l'arrivo di Arrigo Sacchi quale allenatore dalla stagione 1987/1988: il successivo triennio culminò con due successi in Coppa dei Campioni (nel 1989 e nel 1990) due Supercoppe Europee e due Coppe Intercontinentali (1989 e 1990) oltre ad una Supercoppa italiana nel 1989. Dopo l'addio di Arrigo Sacchi, il Milan riuscì ancora a togliersi delle soddisfazioni sia in campo nazionale, sia in quello internazionale, visto che la stagione 1993-1994 rappresentò un'annata memorabile per i rossoneri, vittoriosi sia in campionato che in Champions League (battendo addirittura per 4-0 il Barcellona nella finale della competizione).

Un altro ciclo importante per il Milan fu quello con Carlo Ancelotti alla sua guida: nella stagione 2002-2003, il tecnico emiliano riuscì a riportare a Milano la Champions League battendo nella finale di Manchester la Juventus, sconfiggendo i bianconeri ai calci di rigore. Nel 2006-2007, vittoria bis in Champions League per il Milan che batte gli inglesi del Liverpool per 2-0 con doppietta di Filippo Inzaghi: fatto curioso, il club inglese, due anni prima, fu protagonista della clamorosa 'vittoria-beffa' proprio sul Milan, portandosi a casa il prestigioso trofeo dopo i calci di rigore, rimontando nel secondo tempo uno svantaggio di tre reti.