Con il termine psicologia si identifica la scienza che studia i processi psichici e mentali composti da elementi cosci e inconsci, attraverso molteplici approcci grazie ai quali sono state create varie sottodiscipline, le cui definizioni e caratteristiche sono facilmente reperibili nei siti che si occupano di psicologia online. Anche se può succedere di confonderle psicologia, psichiatria e psicoterapia si occupano di 'curare' la psiche umana secondo metodologie molto diverse fra di loro.

Con la psicologia clinica, ad esempio, il medico si occupa a 360° di ciò che riguarda la prevenzione delle condizioni che conducono a un particolare disagio, cercando di agevolare e promuovere la ricerca di benessere sia personale che interpersonale e non è da confondersi con la psicoterapia dalla quale si differenzia per le modalità di applicazione che sono riferite al trattamento della psicopatologia con finalità terapeutiche.

La psichiatria ha alcuni punti in comune con la psicologia clinica in quanto anch'essa prende in considerazione i sintomi manifestati dal paziente: cambia però l'approccio nella cura anche perché alla base di quest'ultima branca della medicina c'è la convinzione che i disturbi mentali siano causati da funzionamenti anomali del sistema nervoso centrale, che pertanto vanno curati con terapie farmacologiche seguendo prassi scientifico-materialiste.

La psicoterapia infine è una pratica della psicologia clinica che si differenzia in base all'applicazione di differenti assunti teorici, diventando ad esempio cognitivo-comportamentale, adleriana, psicodinamica., etc. Uno dei più importanti e famosi psicoterapeuti italiani è il dott. Raffaele Morelli che, a capo dell'Istituto Riza dal 1979 come direttore, ha iniziato una Scuola di Formazione in psicoterapia ad indirizzo Psicosomatico riconosciuta ufficialmente dal Miur a partire dal 1994. La psicosomatica infatti è una ulteriore branca della psicologia secondo la quale i malesseri fisici e i disturbi somatici sarebbero di origine psicologica in quanto l'uomo è concepito come una unica entità psicofisica in una visione del corpo umano olistica.