Archiviati i botti degli anticipi del sabato, la domenica calcistica ha offerto altri spunti forse meno eclatanti, ma di sicuro interesse. Così si parte all'ora di pranzo con il pareggio casalingo del Palermo contro la Sampdoria, dopo che i rosanero sono a lungo stati in vantaggio dando l'impressione di poter cogliere i tre punti. Una Brutta Sampdoria, spenta, svuotata e svogliata, lascia l'iniziativa a un Palermo con il coltello tra i denti in cerca di punti salvezza. Una sola occasione per i blucerchiati nel primo tempo, che viene fallita maldestramente da Quagliarella a porta vuota, poi è soprattutto Palermo. I siciliani trovano il vantaggio al 31° minuto su rigore con il solito Nestorovski che firma la 10^ rete personale.

Pubblicità
Pubblicità

Al 45° del secondo tempo, è Quagliarella a regalare il pareggio ai liguri in una partita che il Palermo avrebbe meritato di vincere.

Il Milan espugna il Mapei Stadium. Il Milan conquista la vittoria a Reggio Emilia contro il Sassuolo espugnando il Mapei Stadium tra le polemiche e grazie ad un rigore di Bacca. Piacevole il primo tempo, protagonisti i due attacchi che si affrontano a viso aperto dando spettacolo. E' il Milan a fare la partita secondo previsioni; i rossoneri hanno bisogno di punti per l'Europa. Pressano, aggrediscono e costringono i neroverdi a difendersi e a sbagliare molto. La prima grande occasione però, arriva per i padroni di casa che falliscono un calcio di rigore calciato largamente a lato sempre da Berardi. Poco dopo un altro penalty viene concesso al Milan; dal dischetto va Bacca.

Pubblicità

Al momento di calciare il colombiano scivola toccando involontariamente due volte il pallone mettendolo in rete. Esplodono le proteste degli emiliani. A onor del vero va detto che comunque il rigore sarebbe stato comunque da ripetere per la presenza in area di tre giocatori del Sassuolo. Secondo tempo sulla falsa riga del primo, Donnarumma impegnato solo in un'occasione e Milan che conquista i tre punti.

Lazio immobile e vincente. La Lazio ottiene il massimo risultato con il minimo sforzo. I capitolini conquistano l'intera posta grazie alla realizzazione di un calcio di rigore di Insigne, sempre più leader dei biancocelesti. I laziali sono apparsi mentalmente bloccati e poco lucidi, ma nonostante questo, è bastata la concretezza di Immobile per mettere nel mirino il napoli sconfitto dall'Atalanta. La Battaglia per l'Europa è più che mai agguerrita con 4-5 squadre a contendersi due posti. Finisce in parità invece l'incontro tra le due convalescenti Genoa e Bologna. Un pareggio che non serve a nessuna delle due, ma che riporta un minimo di tranquillità nell'ambiente.

Pubblicità

Corsa Salvezza. Cade il Pescara a Verona dopo il roboante 5-0 della scorsa settimana; I clivensi vincono l'Incontro per 2-0 ridimensionando gli abruzzesi. Vince anche il Cagliari in trasferta a Crotone dopo essere stato in svantaggio, grazie alle reti di Joao Pedro e di Borriello. Palermo, Crotone, e Pescara sono sempre più staccate dall'Empoli quartultima a sette punti, sconfitta sabato dalla Juventus.Nella serata di domenica Inter-Roma, e Lunedì sera Fiorentina-Torino. #Calciomercato #Campionato Primavera