L'#Isola dei Famosi edizione 2017, si è presentata fin dall'inizio con una serie di problematiche. Dal cast non proprio eccezionalmente famoso, allo share in difficoltà e ad una dialettica sempre più fuori luogo e preoccupante. A parte alcuni momenti divertenti fino a quando Massimo Ceccherini era ancora un concorrente, dalla sua eliminazione in poi è stato un crescendo di brutture comportamentali e soprattutto scontri verbali dai toni discutibili. Ancora più discutibile la scelta della produzione di lasciare che tutto passasse sempre in secondo piano, non mostrando alcun polso fermo, e senza prendere i giusti provvedimenti. E' stato squalificato Andrea Marcaccini per un procedimento penale in corso non comunicato alla produzione, e poi nessuno è intervenuto per ammonire alcune offese pesanti rivolte a Raz Degan da parte dei naufraghi.

Pubblicità
Pubblicità

Adesso addirittura alcuni fuori onda farebbero pensare a minacce di violenza fisica nei confronti del modello israeliano. Verità o #Gossip? Non è chiaro, ma rimane un punto sempre più basso di questo reality.

Isola dei Famosi e il fuori onda

In un fuori onda si sono carpite due affermazioni di Eva Grimaldi, che quest'anno si è trasformata nella Zia Mara, ovvero quella che all'Isola dei Famosi svela tutto ciò che nessuno deve sapere. Una frase, come dicevamo, quella pronunciata da Eva Grimaldi che afferma che Stefano Bettarini si stesse trattenendo dal reagire contro Raz Degan, per il suo atteggiamento nei confronti degli altri naufraghi. Un'altra frase carpita da Eva Grimaldi, e pronunciata a bassa voce, è quella che ha più sconvolto i telespettatori. 'Tutta la struttura vuole andare là e mettergli le mani addosso.' Una frase forte e di elevata gravità, che se fosse davvero venuta da Stefano Bettarini o dalla produzione, rappresenterebbe un'evidente tristezza intellettuale.

Pubblicità

Il peggio dell'Isola dei Famosi

Se si dovesse realizzare un video con il meglio e il peggio di tutte le edizioni dell'Isola dei Famosi, il peggio sarebbe rappresentato per gran parte da questa edizione. Scontri verbali spesso con toni troppo forti e non certo adeguati ad un contesto come l'Isola dei Famosi. Messaggi veicolati a milioni di telespettatori di dubbio valore positivo, e anzi, spesso sono passati messaggi pericolosi e tristi. A parte alcuni buoni momenti come l'arrivo sull'isola di Imma Battaglia, e quello di Paola Barale che ha trasformato l'Isola dei Famosi in un sequel del film Paradise di Stuart Gillard, il resto è da dimenticare.