Oramai è un dato di fatto: il wrestling WWE è cambiato, forse in peggio. Durante gli ultimi 30 anni abbiamo avuto diversi periodi, che hanno caratterizzato la federazione di lotta libera più importante al mondo. C'è stata l'era Gimmick, la fortunatissima Attitude era, quella della Ruthless aggression e negli ultimi 9 anni, la cosiddetta era PG. Sicuramente, la Ruthless era non poteva certo dirsi pari agli standard di quella Attitude, ma ci ha comunque regalato storyline e campioni indimenticabili come John Cena, Randy Orton, il compianto Eddie Guerrero ed il bravissimo Brock Lesnar. L'era PG, una sorta di miscuglio tra "gimmick" e "ruthless", ha portato davvero poco giovamento alla caratterizzazione dei nuovi beniamini e delle storyline da parte dei booker.

Pubblicità
Pubblicità

"Vittima", a suo malgrado, di questo lungo periodo di stasi ed incertezze, è il personaggio di Bray Wyatt (30 anni).

Wrestling WWE: l'anomalo percorso di Bray Wyatt

E' d'uopo analizzare la storia sportiva di Bray Wyatt dal suo debutto a Smackdown fino ai giorni nostri. Il wrestler è stato privato, da una settimana, del suo titolo mondiale durante la scorsa #Wrestlemania. Al suo draft nello show blu, aveva perso durante il #match di qualificazione al titolo detenuto all'epoca da Dean Ambrose. Era stato del tutto ignorato a Summerslam. Aveva intrapreso una faida improvvisa (ed insensata) contro Randy Orton. Quest'ultimo si era poi infortunato a Backlash contro Kane, perdendo peraltro. Durante No Mercy, Wyatt aveva di nuovo affrontato Orton, vincendo grazie all'intervento di Luke Harper.

Pubblicità

Il wrestler si era alla fine alleato con Orton durante la Rumble, vincendo alla fine il titolo ad Elimination Chamber. Subito dopo si era imposto durante un triple threat match che ha visto coinvolti anche John Cena e Aj Styles, riuscendo a schienare il leader della Cenation. Un regno quasi del tutto anonimo il suo, dato che è apparso raramente sul ring negli ultimi tempi. Durante la storyline che li vedeva contrapposti ultimamente, Orton ha bruciato la sua casa nella palude, assieme ai resti della fantomatica "Sister Abigail". Arriviamo dunque alla Wrestlemania di qualche giorno fa, dove The Viper e il capo della Family si sono resi protagonisti di una performance davvero mediocre.

Wrestling WWE: quale destino per Bray Wyatt?

Dopo tali premesse, è ovvio che la WWE pare non tenere molto in considerazione il personaggio di Bray Wyatt. Certo, forse anche quest'ultimo ha le sue colpe: tenta un pò troppo di imitare Mark "Undertaker" Calaway (52 anni), interpretando un lottatore "oscuro", così come il fisico e le prestazioni appaiono essere sottotono.

Pubblicità

Wyatt dovrebbe proporre un cambiamento di gimmick: il personaggio dell'essere dai superpoteri poteva stare bene su Calaway (oramai ritiratosi), oppure sul suo "fratello di ring" Glenn Jacobs, alias Kane. E' inutile rivestire i panni di un personaggio che poteva risultare credibile durante gli anni '90-inizio 2000, ma che oggi, nel 2017, può fare al massimo tenerezza. Per aggiornamenti sul wrestling WWE, cliccate Segui. #PG Era