La stampa e tutti i commentatori politici hanno quasi sempre avversato la politica del #M5S, ritenendola di pura propaganda. Esaminando con attenzione il loro programma politico, che è uno dei pochi che conosciamo insieme a quello del MdP, senza spirito di appartenenza, dobbiamo riconoscere che, lo stesso, è fondato su argomenti che meritano molta attenzione e serietà di giudizio. Programma che nulla ha a che fare con la destra politica. Da notare, dopo tante critiche, che buona parte dei partiti fanno a gara per imitare la loro strategia. Alcuni si sono inventati il 'reddito di inclusione', altri invece addirittura il 'reddito di dignità'. Insomma ora 'redditi' da tutte le parti.

Pubblicità
Pubblicità

L'elettore ha capito ed osserva, ma preferisce l'originale alla copia.

Contro gli abusi

#Beppe Grillo ha saputo cogliere le necessità del popolo e si batte per eliminare ingiustizie ed abusi. In alcuni casi è anche riuscito ad avere qualche risultato, vedi l'abolizione dei vitalizi alla Camera, ma molti giurano, purtroppo, che per il voto al Senato sarà molto dura. La richiesta di dibattito, da parte della popolazione, si sposta sempre di più su argomenti della vita di tutti i giorni, a partire dalle utenze domestiche, che assillano la maggior parte delle famiglie. Qualcuno ci deve pur dire come mai sulla bolletta della luce, prendendone una a caso, l'importo per il consumo di energia rappresenta, circa, solo il 40% dell'intero, mentre il 60% sono balzelli che vanno in altre direzioni.

Pubblicità

Nessuno sa dirci come mai il 'trasporto della corrente' costa circa il 20% dell'intero ed altrettanto il contatore elettronico.

Mancanza di informazioni

Se si deve ammortizzare il costo di quest'ultimo, il pagamento deve esaurirsi col tempo di un anno, due, ma non per una vita. Sarebbe utile sapere a chi vanno queste somme e perché siamo tenuti a sopportare questi oneri. La principale azienda produttrice di energia, in questi ultimi anni, ha macinato utili plurimiliardari per i soci. Sarebbe giusto a nostro avviso indagare, ed impegnarsi alla riduzione dei balzelli che toccano, in particolare, chi è meno abbiente.

Questo obiettivo, cioè la riduzione dei balzelli e del costo dell'energia elettrica, potrebbe da solo rappresentare un argomento da includere nei programmi politici. Tutti i partiti ignorano il problema: va tutto bene così com'è. Invece noi insistiamo: è un argomento serio da studiare e prendere in considerazione. Può sembrare banale ma, sono questi gli argomenti che interessano il popolo: parliamo di persone che non hanno il vitalizio. Tutti sappiamo che il M5S non fa alleanze politiche con nessuno, ma è interessato a discutere e trovare accordi sui singoli argomenti. Non ci sembra poco. questo significa che vuol fare le cose sul serio e portare a termine i progetti senza che gli stessi si disperdano tra le poltrone. Una forma nuova di governare, ma efficace ed efficiente a cui tutti si devono accodare, pena la perdita di credibilità.