Uscita il 29 settembre, la raccolta di canzoni di #Lucio Battisti Masters ha rapidamente scalato la vetta della classifica dei dischi più venduti ed ora si trova in prima posizione. Molto intelligente la mossa di Sony Music di vendere la raccolta in 3 diversi formati per accontentare tutti gli appassionati di musica, ovvero: cofanetto con 4 CD, box con 8 vinili in pasta colorata, box con 3 vinili in pasta da 180 grammi.

Tecnologia

Sony Music ha rimasterizzato a 192 Khz 24 bit le vecchie registrazioni su nastro analogico: questo procedimento, sfruttando la tecnologia del mondo digitale, consente di ottenere un notevole miglioramento della qualità di riproduzione e la completa soppressione dei disturbi legati alle registrazioni dell'epoca.

Pubblicità
Pubblicità

Sono presenti in questa raccolta 60 tra le più note canzoni di Lucio Battisti .

Considerazioni artistiche

Partiamo dal presupposto che questa è sicuramente un' operazione commerciale tipica delle Major discografiche, ma vedere come sia ancora amato dalla gente Lucio Battisti lascia nel nostro animo un senso di commosso stupore, rafforzando l'idea che Lucio sia stato un'artista immenso fuori dal tempo e caratterizzato da una precisa connotazione stilistica. Le sue canzoni sono poesie che si adattano ai momenti della vita quotidiana di ognuno di noi, svincolandosi dalla data di nascita, dal sesso e dal posto in cui si vive.

Le canzoni di Lucio Battisti all'asta

Mentre da una parte notiamo il successo eterno dei brani del grande Lucio, dall'altra la società Edizioni Musicali Acqua Azzurra srl, in mano alla vedova di Battisti Grazia Letizia Veronese, che detiene i diritti delle canzoni del grande autore, naviga in cattive acque.

Pubblicità

Infatti nel 2016 ha perso una causa intentata, ironia della sorte,da #Mogol e costretta dai giudici a risarcire il medesimo con 2,6 milioni di euro per essersi resa inadempiente ai contratti di edizione musicale sottoscritti con il noto paroliere.

A seguito della sentenza, la società gestita dalla moglie di Battisti è stata messa in liquidazione ed i liquidatori hanno ricevuto l'interesse di note società di publishing per l'acquisto del catalogo delle opere musicali di Lucio Battisti, che potrebbe essere messo all'asta entro la fine del'anno. A difesa del genio creativo del padre si è mosso il figlio Luca che attraverso i suoi legali ha presentato un' opposizione alla sentenza emessa dal tribunale di Milano nel 2016, sostenendo il principio, sancito dalla SIAE ,che i diritti di utilizzazione economica di una canzone sono dell'autore della parte musicale. Se verrà riconosciuta la tesi della difesa di Luca Battisti, la gestione delle opere del padre rimarrà nelle mani dei suoi eredi, sperando che sappiano valorizzare il patrimonio musicale meglio della madre, che in questi anni ha sempre impedito l'esecuzione e la vendita delle meravigliose canzoni del marito. #Musica italiana