Pubblicità
Pubblicità

La notizia diffusa dai media americani accusa la politica di Donald Trump, evidenziando come il presidente americano voglia sottomettere la scienza a mera opportunità politica, per imporre la propria visione sulle questioni di bioetica e di diritti civili. Il presidente degli Stati Uniti Donald infatti ha proibito la presenza di alcuni termini all'interno del lessico sanitario statunitense, emanato dalla massima autorità sanitaria, il Center for Disease Control and Prevention - CDC.

I termini in questione sono relativi alla visione idealistica e politica del presidente, quali ad esempio: diritto, vulnerabile, diversità, transessuale, feto, basato sulle evidenze.

Pubblicità

Tutti questi termini dovranno essere cancellati da ogni documento relativo alla sanità, dovrà, invece, essere sostituito "basato sulla scienza", con "basato sulla scienza in considerazione degli standard e dei desideri della comunità". La decisione è stata presa in seguito ad una riunione a cui hanno partecipato i massimi funzionari della sanità e alcuni scienziati, ad opera di un dirigente dei servizi finanziari, che si ha fatto portavoce della politica di #Trump.

Implicazioni relative al nuovo modello di lessico della sanità

Non si è lasciata attendere la critica rivolta al nuovo modus operandi, in quanto la rivoluzione apportata al lessico della sanità ha delle implicazioni politiche, ideologiche e pratiche. Chi opera nel CDC, ad esempio, troverà numerose difficoltà nel trattamento delle malattie a trasmissione sessuale, malattie legate alla riproduzione o, ancora, malattie specifiche di alcuni ambiti della popolazione.

Pubblicità

Tutto ciò, dunque, nuocerà alla salute pubblica da un punto di vista pratico, e ideologicamente, rafforzerà la visione del presidente degli Stati Uniti, che sarà imposta al popolo mediante una sottilissima strategia politica dalle sfumature omofoba e razzista. La campagna elettorale di Trump, tuttavia, aveva lasciato intendere l'ideologia su cui si sarebbe basato in seguito il suo ipotetico governo. La considerazione di Trump sulla scienza, infatti, è molto scarsa, come è possibile denotare dalle politiche adottate relativamente ai cambiamenti climatici e alle questione bioetiche. Ad oggi, infatti, gli Stati Uniti con Trump hanno abbandonato gli accordi di Parigi, hanno discriminato la salute delle donne, e non hanno dato alcun sostegno alle associazioni LGBT. L'amministrazione conservatrice del presidente degli USA ha rivoluzionato quanto fatto dalla precedente presidenza Obama, la cui politica ha investito molto sulle questioni dell'orientamento sessuale, dell'identità di genere e dei diritti delle donne.

Pubblicità

Allora negli Stati Uniti, con il nuovo modello di lessico della sanità, malattie come l'HIV, che sono d'interesse della comunità LGBT, saranno di difficile trattamento.

Evidenze scientifiche e psicologiche che svalutano l'ideologia conservatrice di Trump

Il nuovo modus operandi a cui deve sottoporsi il CDC, ha delle serie di implicazioni politiche che portano alla svalutazione, alla discriminazione e all'eliminazione della diversità. I soggetti particolarmente discriminati da tale riforma, dunque, saranno quelli appartenenti alla comunità LGBT. Ma su che base si fonda la visione politica Trumpiana? Ha davvero delle fondamenta scientifiche solide su cui appoggiarsi o, al contrario, svaluta l'evidenza scientifica proponendo una visione astratta e fragile del mondo? Gli studiosi del genere, hanno confermato scientificamente quanto la diversità esista sulla base di alcuni fattori non trascurabili, non sovvertibili, e che non possono essere nascosti o definiti diversamente da quello che sono realmente. La diversità del genere, il relativo orientamento sessuale e ogni implicazione a cui è sottoposta la questione, è confermata dagli studiosi mediante ricerche basate sul metodo scientifico. Spesso la cultura influenza il genere, tuttavia, la base naturale e biologica non può essere mascherata o eliminata. La psicologia [VIDEO] definisce l'identità di genere come il senso del proprio sesso, incluse comprensione e accettazione dell'essere maschio o femmina. Ancora, un'utile distinzione è quella che è possibile attuare tra identità di genere, ruolo di genere e tipizzazione di genere. Il ruolo di genere è un insieme di aspettative che indica come dovrebbe pensare, agire e percepire una persona sulla base della sua identità sessuale, con l'utile considerazione dei modelli proposti dalla cultura di appartenenza. Per finire, la tipizzazione di genere si riferisce all'acquisizione di un ruolo tradizionale maschile o femminile.

Gli studiosi affermano che l'identità di genere non sempre coincide con l'identità sessuale, a causa delle complesse dinamiche nel processo di costruzione della propria identità che vengono influenzate da fattori biologici, cognitivi e sociali. Le prime forme di controllo dell'identità di genere e sessuale sono proposte fin dalla prima infanzia attraverso le istituzioni primarie, esplicitando ciò che è giusto fare e pensare in quanto maschi o femmine. Una teoria cognitiva influente sullo studio del genere è quella di Blakemor - Psicologo dello sviluppo - definita Teoria dello schema di genere, secondo cui il modello di genere emerge quando i bambini gradualmente sviluppano uno schema di genere di ciò che è appropriato o meno per il genere nella loro cultura. Esistono davvero, dunque, delle nette distinzioni tra i generi? Le evidenze scientifiche sostengono che nonostante siano state trovate alcune differenze nella struttura e nelle funzioni del cervello, alcune di queste non sono sufficientemente supportate da dati di ricerca. Inoltre, anche se le differenze nel cervello vengono rilevate, in molti casi non sono state collegate a differenze psicologiche. Quindi, è probabile che tra il cervello dei maschi e quello delle femmine vi siano più similarità che differenze. L'ideologia conservatrice, più specificatamente quella di Trump in questo caso, è una forma di sapere di senso comune, facilmente scomponibile e analizzabile nelle sue parti, poiché la strategia politica e psicologica d'affermazione del proprio pensiero, fonda su un vuoto teorico. #sanità #psicologia