Che grande invenzione i social! Ci permettono di condividere i nostri pensieri, le nostre idee, le nostre fotografie. In più hanno il potere di mostrare agli altri, ai meno fortunati, a coloro che non possono permettersi d'andare in vacanza, in quanto vivono in casette prefabbricate, nei container o nelle roulotte, che noi abbiamo la possibilità di divertirci. Il nostro tweet sarà letto da migliaia d'italiani; anche da coloro che non amano l'inverno per il semplice motivo che vivere in condizioni precarie è dura. Noi, che invece possiamo permetterci le vacanze in Alto Adige in un resort, amiamo anche la neve e il freddo. Condividiamo il nostro tweet [VIDEO] con l'Italia intera, cogliendo l'occasione per augurare a tutti un felice 2018.

La frase che decidiamo di postare è questa: "Ci siamo alzati presto per andare a sciare ma nevica alla grande e quindi tutti a letto di nuovo. Bellissimo il primo giorno dell'anno imbiancato. Buon 2018". Quanti tweet molto simili a questo leggiamo in questo periodo dell'anno?

La rete crea un eco senza fine

Questo deve avere pensato l'ex premier Pd #Matteo Renzi twittando dalle montagne del Trentino Alto Adige. La domanda che ci poniamo è sempre la stessa da tempo. Perché prima di lanciarsi in simpaticherie social non riflettiamo un po'? Soprattutto perché non lo fa il segretario del Pd, ex premier e candidato premier? Il problema è, che mentre lui è contrariato, perché non può scivolare sulle piste, ci sono italiani che hanno passato la notte al freddo. Ciò, perché le casette [VIDEO] che il governo, ha consegnato ai #terremotati sono malconce e presentano: tubature che si ghiacciano dal freddo, infiltrazioni d' acqua, ghiaccio che si forma sulle pareti interne delle finestre.

Che dire poi ai terremotati che si trovano ancora negli hotel e dal primo di gennaio devono pagare di tasca loro il conto? Molte sono state le risposte degli italiani al tweet del segretario. Frasi che dipingono un paese stanco, senza futuro, che non si aspetta più niente, nemmeno un briciolo di buon senso da parte di chi governa l'Italia. A onor del vero, Renzi ha ricevuto anche sporadici commenti di auguri. Un commento però avrà fatto certamente piacere all'ex presidente del consiglio. Ovvero il tweet di Bassanini (ministro del governo D'Alema e Amato) che ha risposto cinguettando: "E' molto bello sciare sotto la neve, la mattina di Capodanno con le piste quasi deserte. Con Romano Prodi e altri amici l' abbiamo fatto per anni. Provaci Matteo!".

Usiamo il buon senso prima di condividere pensieri e fotografie sui social. Ciò vale a livello generale. Sicuramente il segretario del Pd non voleva mancare di rispetto ai terremotati ma il potere della rete è talmente elevato da creare fraintendimenti difficili da sanare. #twettdimatterorenzi