C’è anche una nissena tra le finaliste del concorso nazionale “Una ragazza per il cinema” 2015, in programma fra la splendida baia di Taormina e Catania da martedì 1 a domenica 6 settembre. È Deborah Saia. Si è guadagnata la ribalta dopo la fase regionale, accedendo all’ambita manifestazione che sarà presentata da Carmen Russo e Riccardo Signoretti. Fra gli ospiti anche anche Grazia Di Michele, Rossella Izzo e Garrison Rochelle. Deborah Saia, nata a Caltanissetta 21 anni fa, vanta già diverse affermazioni prestigiose: ha partecipato pure alle selezioni dello storico concorso Miss Italia e a Miss international Italy.

'Non solo concorsi, ho un sogno nel cassetto'

”Ho deciso di partecipare a Una ragazza per il cinema qualche mese fa - spiega - poi è arrivata la fascia provinciale, che mi ha consentito di arrivare alla finale siciliana proprio ultimamente.

Pubblicità
Pubblicità

Ora sono felice di essere l’unica nissena in gara. Per me è già questo un bel successo. Non ci sono solo iniziative iniziative per aspiranti miss nella mia vita, ci tengo a sottolinearlo. Da dodici anni studio danza, con Mariella Rizza, e fin da piccola il flauto traverso. Inoltre, da circa un anno lavoro in un pub del centro storico, per mantenermi da sola. Il mio sogno nel cassetto? Ce n’è uno che mi piacerebbe tanto si avverasse. Quale? Entrare al Conservatorio di musica Luigi Cherubini di Firenze”.

Le miss in gara sono circa cento

"Una ragazza per il cinema”, si legge sul sito internet dell’organizzazione “non punta alla ricerca esclusiva della bellezza”, "ma guarda anche al talento e alla personalità delle concorrenti nell’ambito del cinema, della televisione e della moda", sottolinea il direttore artistico Ernesto Trapanese. C’è un’età minima per partecipare, quindici anni, e una massima, ventisei compiuti.

Pubblicità

Massiccio il numero di selezioni tenutesi in tutto il territorio nazionale. Complessivamente circa un centinaio le miss pronte a sfilare in un’atmosfera che si preannuncia emozionante per partecipanti e pubblico. #Miss Italia #Palermo #Cronaca Palermo