Francesco Buzzurro è il maestro di chitarra jazz al conservatorio di #Palermo ed è considerato una delle eccellenze della #Musica italiana, famoso in tutto il mondo per il suo modo di suonare la chitarra che gli permette di essere uno dei pochi chitarristi One Man Band. La sua ricerca musicale lo ha portato ad incontrare diverse eccellenze del panorama siciliano ed il frutto sarà la proposta di una nuova versione del suo spettacolo musicale che debutterà il 7 novembre a Mazara del Vallo, presso lo storico Teatro Garibaldi, datato prima metà dell' 800 e riaperto nel 2011.

Dopo pochi test in laboratorio e in sala prove, il maestro Buzzurro ha immediatamente sposato l'idea di esibirsi con impianti ad alta fedeltà che permettono di esaltare il sapiente tocco di uno dei più raffinati esecutori di chitarra del mondo.

Pubblicità
Pubblicità

In parola povere lo strumento musicale viene collegato ad un preamplificatore flat, senza effetti, ed il segnale audio viene rimandato a due amplificatori finali monofonici ad ognuno dei quali viene collegata un diffusore artigianale ad altissima risposta. E' la ricerca del suono perfetto.

La mission dell'Associazione "Musica e Arti"

Tutto parte dall'Associazione Culturale 'Musica e Arti' di Mazara del Vallo che all'inizio del 2015 coinvolge in una importante sperimentazione due aziende leader dell'Alta Fedeltà in Italia, entrambe con sede a Castelvetrano: Ars Aures, guidata dall'Ing. Giuseppe Nizzola, rinomata e blasonata casa produttrice di diffusori audio di altissima fascia e Aurion Audio, nella persona dell'Ing. Alberto Ingoglia, casa produttrice di elettroniche ed amplificatori altrettanto ricercati.

Pubblicità

L'idea di fondo è quella di esibirsi in teatri medio-piccoli con impianti inizialmente progettati per ascolto domestico di grandissima qualità. La prima esibizione si realizza a Marzo 2015 presso il teatro 'Eliodoro Sollima' di Marsala ed è affidata al giovane cantautore marsalese Ninni Arini che si esibisce con il proprio repertorio, bissando poi l'iniziativa proprio al teatro Garibaldi di Mazara nel giugno successivo.

Si avvia quindi una interessante stagione di eventi sperimentali che porteranno nei teatri della Sicilia Occidentale diversi altri artisti che si metteranno musicalmente a nudo davanti al pubblico.

Dallo staff organizzativo non trapelano molti altri dettagli ma è nell'aria che questa evoluzione stia per sfociare in qualche produzione di alto livello. #concerti