I bersaglieri, corpo militare nato nel 1836, dall'idea del Capitano La Marmora, si riuniscono per una settimana a #Palermo, dal 23 al 29 maggio 2016, in Raduno nazionale. Sin dalla sua il Corpo dei Bersaglieri si è sempre distinto per il suo decalogo ispirato alla forma fisica, al tiro con la carabina, da sempre un corpo scelto per le Forze armate italiane.

Corrono in migliaia a Palermo, molti anche con le loro famiglie, da tutte le regioni d'Italia per questo raduno nazionale. Molte le sfilate le parate, i picchetti d'onore e molti anche i concerti delle numerose fanfare, tipiche di questo corpo unico al mondo.

Diverse le manifestazioni che coinvolgono le rappresentanze dei vari battaglioni italiani

Si calcola che circa 100 mila bersaglieri abbiano invaso Palermo in questo fraterno abbraccio.

Pubblicità
Pubblicità

Diversi gli episodi di fraternizzazione. Tra la folla c'era una donna che stendeva da un balcone un lenzuolo bianco, da un bar lungo Corso Vittorio il Proprietario offriva una guantiera di Cannoli a qualche soldato che è venuto dalle regioni del Nord.

Nella giornata di domenica 29 maggio il gran finale. La Parata generale scenderà da Porta Nuova, cioè dal Palazzo dei Normanni fino a Porta Felice, passando per la Cattedrale di Palermo ed i Quattrocanti. L'appuntamento dopo la sfilata è per le ore 12,00 al Foro Italico Umberto I, dove è stato allestito un palco per le Autorità istituzionali e militari. Sarà presente il Ministro della Difesa Pinotti. Alle ore 12,30 è previsto il passaggio della stecca tra i Sindaci di Palermo, Orlando, ed il Sindaco di Pescara Marco Alessandrini, prossima città ospitante per il 65° raduno 2017.

Pubblicità

Nel programma giorno 23 maggio è previsto il ricordo dell’eccidio di Capaci dove il 23 maggio 1992 persero la vita il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti di scorta Rocco Dicillo, Vito Schifani, Antonio Montinaro. Le iniziative sono quelle programmate dalla Fondazione Falcone – Morvillo. I bersaglieri seguiranno il raduno al Carcere dell'Ucciardone e la processione fino l'albero Falcone in via Notarbartolo.