Si è svolto il grande corteo con i carri musicali per le vie della città di #Palermo. Il Palermo LGTB Pride 2016 quest'anno ha voluto ricordare le vittime di Orlando. I 49 avventori di una discoteca della città americana assaliti brutalmente con un fucile da guerra, un semiautomatico AR-15 con cui il killer, Omar Mateen, ha ucciso 49 persone e ferito altre cinquanta. Durante la manifestazione di Palermo non era presente il presidente della regione Siciliana, il Governatore Rosario Crocetta, che ha lasciato ad un comunicato su Facebook la scelta di recarsi ad un tavolo di discussione per risolvere la gravissima situazione ambientale di questi giorni a seguito della quale tutto il territorio attorno la città è stato devastato da roghi ed incendi durante un giorno di scirocco con temperature che sfioravano i 45°C e che ha investito la città la scorsa settimana.

Pubblicità
Pubblicità

Il Governatore Rosario Crocetta ha patrocinato un camper medico per le analisi gratuite per il controllo del HIV e dell'epatite. Durante la manifestazione molte le persone che ne hanno approfittato.

Uno pensiero anche per le vittime di Orlando.

Non sono mancati momenti in cui si è voluto ricordare le vittime americane. Anche davanti l'edificio delle Poste, sulla scalinata, è stato organizzato un Flashmob, al passaggio dei carri colorati. Una danza del ventre e molte altre scene hanno animata la parata. Molte le associazioni partecipanti e le rappresentanze di vari comuni. Dopo la sfilata il corteo si è concluso al Casa Pride presso il Castelloamare dove è iniziata quindi la settimana dedicata ad incontri a tema, proiezioni cinematografiche, conferenze e tavoli di confronto.

Pubblicità

Per ogni informazione sulla programmazione e sugli eventi è possibile consultare il sito web della manifestazione. Anche sul sito si fa riferimento oltre che alla solidarietà con le famiglie delle vittime della strage di Orlando anche ai roghi che hanno messo in ginocchio la città proprio in questi giorni dove appare completamente bruciato il simbolo della città, il promontorio di Montepellegrino, checome ha scritto Goethe nel suo soggiorno palermitano è il più bel promontorio del mondo. #Cronaca Palermo #Cultura Palermo