Quali sono le ragioni per cui la Sicilia è sempre più amata, acclamata ma soprattutto invidiata al mondo? Oltre al Sole ed il mare, l’altro vanto della più grande isola del Mediterraneo è lo Street Food, e #Palermo ha creato una vera e propria celebrazione per il cibo di strada.

Lo Street Food Fest, organizzato dal Comune di Palermo in collaborazione con AdMeridiem, inizierà giovedì 15 dicembre per procedere tutto il weekend fino a domenica 18 dicembre, e si distribuirà nella zona attualmente a traffico limitato dalla Stazione Centrale a corso Vittorio Emanuele, lungo via Roma e a Piazza Sant’Anna.

Per chi vuole, sarà possibile utilizzare navette gratuite dal parcheggio Basile e per il centro storico, mentre avranno ulteriori sconti e agevolazioni chi sceglierà di muoversi con i mezzi pubblici Amat e Trenitalia.

Pubblicità
Pubblicità

Palermo, già capitale europea dello Street Food e candidata a capitale mondiale, ospiterà, nelle sue strade, tantissimi cibi provenienti da diverse parti del mondo oltre le classiche specialità siciliane come lo sfincione, l’arancina, il panino con milza, crocchè e panelle.

Come partecipare alla degustazione?

Per degustare i prodotti è necessario acquistare un ticket del costo di 6,50 euro (50 centesimi in meno per chi acquisterà online la prevendita), che darà diritto a tre degustazioni: uno street food salato, un dolce e una bevanda.

Non ci saranno solo degustazioni gastronomiche ma anche dibattiti, cooking show con chef famosi, visite guidate, spettacoli dal vivo, musicisti, comici, laboratori per adulti e per bambini; ma soprattutto i cittadini avranno la possibilità di fare anche shopping in quanto dalle ore 16 all’1 di notte i negozi resteranno completamenti aperti.

Pubblicità

E' possibile visualizzare il programma integrale della manifestazione sul sito del Palermo Street Food Fest.

Il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando

Entusiasta dell'iniziativa, a poche ore dall'inizio del Festival, commenta asserendo quanto egli sia felice di come i palermitani, giorno dopo giorno, stiano scoprendo che il modo migliore per essere internazionali è di restare se stessi e soprattutto che il festival è un'occasione per ridare luce a quelle vie, strade e monumenti della città ultimamente oscurate e specialmente per rianimare ancora di più il centro storico della città.