Piano City a Palermo: Danilo Rea inaugurerà la manifestazione nella Chiesa Santa Maria dello Spasimo con un omaggio a Fabrizio De Andrè. L'inizio del concerto è alle 21 di venerdì 29. Sabato 30 si aspetterà l'alba ai Quattro Canti con Cesare Picco che suonerà il suo Piano Punto Zero. Alle 12.00 ai Cantieri Culturali alla Zisa si esibiranno Fabio Pecorella, Gabriele Catalanotto e Giuliana Arcidiacono. Alle 16.00 per "Musica alla Cala" Cesare Bracco suonerà Beethoven e Brahms. A seguire Claudia Raccuglia, Elisa Maron, Sasha Ciprì, Alessandra Floridia, Anthony Ciaccio e Micol Caronna. Contemporaneamente nell'aula bunker dell'Ucciardone Carlotta Maestrini, Elisa D'Auria, Giuseppe Spataro e Marcello Bonanno.

Alle 18.00 allo Zen Alberto Tafuri suonerà musiche di Pino Daniele. Alle 19.00 a Palazzo Mazzarino Rosamaria Macaluso suonerà musiche di A.Scarlatti, F. #Chopin, P. Sancan. Alle 21, allo Spasimo Bill Laurance, pianista degli Snarky Puppy (3 grammy awards) si esibirà in piano solo. Domenica chi vorrà potrà salutare l'alba a Mondello accompagnato dalle note di Gilda Buttà che eseguirà musiche di Ennio Morricone e Mychael Nyman.

A seguire le location saranno Palazzo Mirto e l'Orto Botanico. Alle 17.04 i passeggeri della linea 4 potranno ascoltare (fino alle 19.26) Mancuso, Lupo, Francolino e Piccione Pipitone con musiche di Bach, Rachmaninov, List e Cick Corea. Piano city proseguirà alla Kalsa, alla Zisa e terminerà alla Kalsa con Lucio Garau che eseguirà musiche di M. Feldman. Sono previsti anche alcuni laboratori, basta visitare il sito www.pianocitypalermo.it e scaricare il programma.

Il Teatro Massimo ospiterà una maratona dedicata a Chopin durante la quale si esibiranno 100 pianisti. Le esibizioni saranno tutte nel foyer e ci sarà un concerto sempre chopiniano nella sala grande. La manifestazione è promossa da PianocityMilano, Teatro Massimo, Comune di palermo, Vie dei tesori, Conservatorio di Musica Vincenzo Bellini e Intesa San Paolo.

Alcuni concerti saranno gratuiti, altri a pagamento. L'ingresso alla maratona di Chopin è libero fino a esaurimento posti. I pianoforti suoneranno in ogni dove. Sarà un weekend meraviglioso. Si aspettano a frotte i turisti. Il re degli strumenti, discendente dal clavicembalo risuonerà nelle carceri, sul tram, nei palazzi storici, nelle piazze. Sarà un sollievo per le orecchie, tartassate giornalmente come sono da gingle, rumori di macchine, lavori in corso, trapani e martelli pneumatici. Insomma un toccasana. #pianocity