"Qualche pennivendolo si aggira nei bar della Sardegna, in alcuni dove non sono neppure mai stato, per attribuirmi aperture al pdmenoelle". #Beppe Grillo, capo del movimento 5 stelle, scrive sul suo blog che questi giornalisti (chiamandoli pennivendoli) continuano d inventarsi gli articoli e prosegue con l'attacco alla poca serietà del giornalismo politico italiano: "Siamo arrivati al giornalismo da bar. Le pressioni per un'alleanza del M5S con il pdmenoelle con articoli inventati di sana pianta durano dal giorno dopo le elezioni politiche. Vi prego di smetterla. Mai con il pdl, mai con il pdmenoelle".

Il movimento 5 stelle, un partito che da sempre si è dichiarato alternativo, pronto a spazzare via la vecchia classe politica per il bene del Paese ma che, entrando in parlamento, non ha mai voluto assumersi le responsabilità per governare lasciandosi sfuggire l'opportunità di dimostrare i fatti, visto che fino ad ora ci sono state solo parole.

Pubblicità
Pubblicità

E di alleanze non ne vuol proprio sapere: "Pdl e pdmenoelle pari sono. Non c'è alcuna possibilità per me di allearmi né con uno, né con l'altro, né di votargli la fiducia. Hanno la stessa identica responsabilità verso lo sfascio economico, sociale e morale del nostro Paese" ribadisce il comico.

Secondo l'ex sindaco di Arzachena (provincia di Olbia), Tino Demuro che ha incontrato il leader 5 stelle, l'unico ostacolo per questa alleanza è Gianroberto Casaleggio. In Italia la situazione politica sta cambiando, al pari di quella economica e poi c'è anche la condanna a Silvio Berlusconi, ma di tutto ciò a Grillo non sembra importare.