Ecco quali sono i punti cruciali per le famiglie e per il personale scolastico contenuti nel Decreto #Scuola.

  1. Welfare dello studente. Fondi pari a 136 milioni a sostegno delle famiglie per #borse di studio, per studenti universitari e delle scuole secondarie privi di mezzi per il raggiungimento dei più alti livelli di istruzione, per la connettività wireless nelle scuole secondarie, per l'accesso a materiali didattici e contenuti digitali, per borse di studio per studenti iscritti alle Istituzioni dell'Alta formazione artistica, musicale e coreutica, erogate in base a una graduatoria nazionale.
  2. Libri di testo. Quest'anno gli si possono utilizzare libri di testo nelle edizioni precedenti. stanziati 8 milioni complessivi per acquisto da parte di scuole secondarie (o reti di scuole) di libri di testo e e-book da dare in comodato d'uso ai meno abbienti. I tetti di spesa saranno controllati dai dirigenti scolastici (controllo che non è nuovo ma già veniva fatto). I testi c.d. 'consigliati' potranno essere richiesti agli studenti solo se avranno carattere di approfondimento o monografico. L'adozione dei testi scolastici facoltativa: i docenti possono sostituirli con altri materiali.
  3. Lotta alla dispersione stanziati 15 milioni (3,6 per il 2013, 11,4 per il 2014)
  4. Orientamento degli studenti investiti 6,6 milioni (1,6 per il 2013 e 5 per il 2014) con coinvolgimento Camere di commercio e Agenzie per il lavoro potranno essere coinvolte.
  5. Potenziamento dell'offerta formativa, 15,2 milioni (3,3 per il 2014 e 9,9 per il 2015) per l'insegnamento della geografia generale ed economica, un'ora in più negli istituti tecnici e professionali al biennio iniziale e per finanziare progetti didattici nei musei e nei siti di interesse storico, culturale e archeologico. Detrazioni fiscali al 19% per le donazioni a favore di università e istituzioni di Alta formazione artistica e  fondi per la creazione o rinnovamento di laboratori scientifico-tecnologici che utilizzano materiali innovativi.
  6. Tutela della salute a scuola con divieto di fumo anche aree all'aperto e uso #sigaretta elettronica
  7. Per il mondo della scuola. Cambio procedura assunzione dei dirigenti scolastici. Nelle regioni in cui i concorsi non si sono conclusi, incarichi a reggenti, assistiti da docenti incaricati, esonerati dall'insegnamento. Piano triennale di immissioni in ruolo del personale docente, educativo ed ATA per gli anni scolastici 2014/2016 (69mila docenti e 16mila) su i posti vacanti e disponibili. Assunzione di 57 dirigenti tecnici (i cosiddetti ispettori) per il sistema della valutazione vincitori dell'ultimo concorso. Sblocco assunzione ATA da gennaio 2014.
  8. Docenti di sostegno. Si autorizza l'assunzione a tempo indeterminato di docenti di sostegno (oltre 26.000), stabilità a più di 52.000 alunni oggi assistiti da insegnanti che cambiavano da un anno all'altro.
  9. Dimensionamento. A partire anno in corso sarà un accordo in Conferenza Unificata a definire il dimensionamento scolastico.
  10. Formazione dei docenti  20 milioni per il 2014 per la formazione del personale scolastico e per accesso gratuito docenti di ruolo nei musei statali e nei siti di interesse archeologico, storico e culturale.