Lodo Mondadori, voto della giunta, videomessaggio: giorni di fuoco che ruotano intorno alla figura di #Silvio Berlusconi. Il Cavaliere sta affrontando in questi giorni momenti delicati, e le decisioni e dichiarazioni delle prossime ore daranno una risposta più precisa a chi si chiede quale sarà il futuro politico del leader del Popolo della Libertà.

Il primo scoglio da superare è sicuramente quello del voto della Giunta. E' previsto per le 20,30 di stasera e deciderà sulla decadenza o meno da senatore di Berlusconi. Il voto della Giunta si esprimerà infatti sulla relazione presentata da Augello e seguita alla condanna dell'ex premier per corruzione fiscale nell'ambito del processo Mediaset.

Pubblicità
Pubblicità

 

Il voto della Giunta segue ad un'altra decisione che ha riguardato ieri il premier Berlusconi: il ricorso respinto dalla Cassazione per il lodo Mondadori, nell'ambito della cosiddetta Guerra di Segrate. Sono stati respinti 14 punti dei 15 contenuti nel ricorso. Berlusconi dovrà pagare alla Cir 494 milioni di euro, anziché i 564 iniziali.

Proprio ieri doveva partire il videomessaggio registrato ad Arcore da Berlusconi, con il quale secondo i suoi seguaci, dovrebbe essere rilanciato il soggetto politico di Forza italia. Dopo la sentenza di ieri, non mancherà sicuramente un attacco alle  odiate toghe, probabilmente infarcito rispetto alla versione iniziale del video, già pronta da ieri mattina. Il videomessaggio è atteso per la giornata di oggi.Arrivata la conferma che il video, di circa 15 minuti sarà disponibile a partire dalle 18 di tutte le reti.

Pubblicità

C'è da vedere chi deciderà di mandarlo in onda in versione integrale o chi si preoccuperà della par condicio. #magistratura