Incertezza politica, crisi economica, perdita dei posti di lavoro e aumento dell’Iva sono solo alcuni aspetti che rendono irrequieti gli italiani in questo ultimo periodo.

In tutta questa tensione proseguono i sondaggi che ci indicano le delusioni, i pensieri e la rabbia della popolazione italiana. Molto interessante l’ultima eseguita da Ipsos dove scopriamo che Alfano è più gradito di Berlusconi e che il partito Movimento 5 stelle è il partito che ha dato maggiore irritabilità per il suo comportamento in Parlamento basato più sulle parole che sui fatti. Infatti alla domanda "Quale partito l’ha maggiormente irritata in questi ultimi tempi?" la risposta è stata del 44% per il M5S.

Troviamo una parità tra le due coalizioni in queste ultime settimane ed una lieve ripresa del M5S.

Gli italiani sono preoccupati per lo sfioramento del deficit e concordano con il Presidente del consiglio che la causa è dovuta essenzialmente all’instabilità politica della Penisola. Per rientrare nei parametri europei, con sorpresa, dovendo scegliere, gli italiani preferirebbero pagare la rata IMU piuttosto che trovare l’aumento dell’IVA. Anche tra gli elettori del Pdl prevale questo desiderio. Molto apprezzato il sindaco di Firenze Matteo Renzi anche da parte del Movimento 5 stelle, ma sale sempre di più la fiducia verso l’attuale Presidente del Consiglio Letta.

Il governo delle larghe intese non è molto preferito dagli elettori di entrambi gli schieramenti che preferirebbero un governo formato solo dalla propria parte politica.  #Sondaggi politici