Elementi assolutamente interessanti quelli che emergono dai consueti #Sondaggi politici condotti da Swg per la trasmissione Agorà in onda su Raitre. Nelle intenzioni di voto degli italiani ci sarebbero infatti oscillazioni rilevanti dovute ai recenti accadimenti che riguardano le diverse parti politiche.

Gli intervistati hanno eletto ancora il PD come il partito potenzialmente più votato in caso di elezioni anticipate: il Partito Democratico raggiungerebbe infatti quota 28,5% dei voti. Poco dietro troviamo il PDL di Berlusconi: per il Popolo della Libertà ci sarebbero il 27,7% delle preferenze qualora si andasse al voto in questo momento.


Rispetto ai recenti sondaggi politici di LA7 e SKY, cala il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo: i pentastellati si fermerebbero a quota 18,3 e sarebbero in discesa rispetto al 20% che gli veniva attribuito fino alla scorsa settimana.


Per gli altri partiti troviamo Sinistra Ecologia e Liberta con il 4,5%, Lega Nord con il 4,3% e Scelta Civica con Monti che si ferma al 3,9%, con un trend negativo negli ultimi giorni.

Altri quesiti d'interesse dei sondaggi politici è quello sull'operato dell'attuale esecutivo riguardano il livello di fiducia in Letta. Quelli che riguardano l'attuale esecutivo sono dati piuttosto allarmanti. Eccoli nel dettaglio:

Fiducia in Letta

  • molta 1%
  • abbastanza 24%
  • poca 46%
  • nessuna 29%

Altro quesito riguardava strettamente il livello di fiducia nel presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Lo scenario è senz'altro migliore al capo del #Governo, ma le indicazioni che arrivano sono di un forte scollamento da parte dei cittadini italiani rispetto alle istituzioni che li rappresentano. Ecco i dati sul Capo dello Stato: 

Fiducia in Napolitano  #Giorgio Napolitano

  • molta 15%
  • abbastanza 32%
  • poca 29%
  • nessuna 24%