Discorso Letta, ecco dove vedere lo streaming del voto di fiducia? Sono ore caldissime per la crisi di #Governo che sta vivendo il nostro Paese: l'esecutivo delle larghe intese, messo in discussione dalla dimissione dei ministri del PDL, si presenta ora nella persona di #Enrico Letta per chiedere un nuovo voto di fiducia al Parlamento.

Il discorso di Letta al Senato (in streaming video su web.senato.it) è stato apprezzato: questo uno stralcio iniziale. "Nella vita delle nazioni l'errore di non saper cogliere l'attimo può essere irreparabile. Sono parole i Einaudi quelle che invoco per venire al centro della questione.

Pubblicità
Pubblicità

L'Italia sta vivendo un momento particolare e sta correndo un rischio fatale e cogliere l'attimo per sventare questo rischio, dipenda dalle scelte che assumeremo, da un vostro sì o un no". Citazioni cinematografiche, sportivo (con Italia-Germania 4-3), cenni a papa Bergoglio e critiche al '68, oltre ad un passaggio incisivo sulla necessità assoluta di garantire stabilità ai governi italiani (in questo senso viene citato come esempio il modello tedesco). L'ultimo appello è la richiesta di dar lui fiducia, con il riferimento a Benedetto Croce e l'invito a raccogliersi con la propria coscienza per evitare pungenti rimorsi.

Il discorso di Letta alla Camera (in diretta live su web.camera.it) si terrà alle 16 del 2 ottobre con contenuti saranno molto simili a quelli ascoltati al Senato: chi volesse seguire la parole di Letta potrà collegarsi tramite PC e dispositivi mobili anche Sky TG 24, disponibile a titolo assolutamente gratuito anche ai non abbonati su Personal Computer, smartphone e tablet. 

Diversi gli scenari che si presentano alla vigilia: il Popolo della Libertà appare spaccato, ma le indiscrezioni degli ultimi momenti parlano di una possibile votazione di fiducia da parte del gruppo guidato da #Silvio Berlusconi.

Pubblicità

Non ci sarebbe dunque, la scissione che si era paventata negli scorsi giorni, tra la parte di partito intenzionata a continuare l'esperienza di Governo e la porzione intenzionata ad andare alle elezioni, appare scongiurata.