La crisi continua a mettere sotto pressione gli Italiani e nel frattempo c'è chi continua ad avere stipendi faraonici. E' disarmante leggere i dati pubblicati da una ricerca dell'organizzazione "United for a fair economy" e che riguarda i dipendenti della Camera dei Deputati.

Stipendi (lordi annui si intende) a dir poco d'oro soprattutto se si valutano il tipo di lavoro e l'anzianità di servizio. Secondo la ricerca gli assistenti parlamentari, quelli che si potrebbero definire "uscieri" visto che anno il compito simile a quello dei loro pari in uffici pubblici, guadagnano come il direttore di una filiale di banca.

Stesso discorso per gli operatori tecnici: in questa categoria rientrano tutte quelle persone che svolgono servizi che vanno dal centralinista all'elettricista e cosi via; appena assunti alla Camera ricevono uno stipendio medio di circa 30.000 euro.

Pubblicità
Pubblicità

A fine carriera la busta paga arriva a circa 136 mila euro. Facile capire quanto sia l'aumento nella loro busta paga anno dopo anno.

Il discorso stipendio diventa chiaramente ancora più pesante quando si sale questa sorta di piramide economica dove un consigliere parlamentare entra con uno stipendio di circa 60.000 euro ed a fine carriera arriverà alla cifra di circa 350.000 euro.

In sostanza avete problemi di stipendio? Se fate il barbiere o il centralinista alla camera potete contare su uno stipendio che all'inizio sarà di "soli" 30.000 euro, ma dopo 10 anni di onorato servizio vedrete il vostro stipendio arrotondato alla modesta cifra di 50.000 euro. Se poi decidete di fare il consigliere parlamentare e quindi occuparvi di un po di scartoffie e servizi vari sappiate che dopo 10 anni di servizio intascherete circa 140.000 euro.

Pubblicità

A tutti questi dati andrebbero inserite le agevolazioni varie, rimborsi ed indennità ma meglio non girare il dito nella piaga. Come vedete questi stipendi? #Crisi economica