Se da un lato il Movimento Cinque Stelle è il primo partito a confermare una scontata sfiducia al #Governo, dall'altro, è importante segnalare la reazione e la posizione che in queste ore stanno prendendo gli ex Cinque Stelle.

Non a caso si tratta di cinque senatori che pare siano intenzionati ad appoggiare il governo Letta: «Dopo una riunione tra di noi abbiamo deciso che sentiremo Letta e dovremmo dare la fiducia». Lo dice la senatrice bolognese Adele Gambaro, ex grillina approdata al gruppo misto dopo le critiche a Grillo e l'espulsione dai Cinque stelle, ai microfoni di Sky Tg24. «A noi interessava che nel programma di questo governo ci fosse qualche nostro punto programmatico».

Pubblicità
Pubblicità

Gli ex 5 stelle, ora al Misto, sono, oltre a Gambaro: Fabiola Anitori, Paola De Pin e Marino Germano Mastrangeli.

Un segnale importante che giunge in un momento in cui il rapporto Letta-Grillo è stato profondamente incrinato proprio nei giorni scorsi. Letta aveva dichiarato di non voler rispondere alle accuse personali di Grillo stuzzicandolo sulla questione "diaria non eliminata" e confermando che i Ministri del governo Letta non avrebbero beneficiato del loro stipendio.

"Se Grillo la butta sul personale non ha molti argomenti, io voglio lavorare e occuparmi dei problemi del paese, i suoi parlamentari si ribellano contro di lui, usa la parola colpo di stato per ferire le istituzioni del paese che sono espressioni della volontà popolare, gli ricordo che l' ultima volta che utilizzò la parola colpo di stato fu ripreso da una giornalista cilena che aveva vissuto un vero colpo di stato, queste parole di Grillo sono totalmente inaccettabili".  #Beppe Grillo #Enrico Letta