A quanto pare è sempre più difficile rilevare le intenzioni di voto degli italiani di natura elettorale sul Movimento 5 Stelle, stavolta sono clamorosi i dati contrastanti rilevati da Ixè il 18 ottobre e resi noti da Agorà, rispetto a quelli divulgati ieri 21 ottobre 2013 da La7 (Emg) e dal Tg3 (Ipr Marketing) ieri sera. Ixè dava oltre il 24% al M5S la penultima volta, per poi darlo in calo quasi del 3% qualche giorno fa, tutto ciò differisce ampiamente dai dati degli altri istituti che non avevano mai dato il Movimento di Grillo così in alto, e dunque allo stesso modo non avevano rivelato cali vistosi successivamente, anzi tutt'altro.

Detto questo, adesso vi forniremo gli ultimi dati dei sondaggi elettorali di EMG e IPR che oltre al M5S ovviamente, riguardano il PDL su cui c'è da fare una riflessione alla fine, sul PD e su Scelta Civica che dopo le dimissioni di Monti sta studiando quale posizione politica assumere, e il cui esito potrebbe cambiare lo scenario politico e influenzare e magari ribaltare i dati attuali di Centrodestra e Centrosinistra.

Pubblicità
Pubblicità

Ma naturalmente daremo anche le percentuali degli altri partiti come Sel, Lega Nord, Udc e Fratelli d'Italia.

Sondaggi politico elettorali 21 ottobre 2013 a confronto (Emg - Ipr)

IPR Marketing assegna al PD il 28,0% che resta il primo partito, poi il PDL/Forza Italia al 25,0%, mentre al M5S il 22,5% che continua a salire. Crollano i consensi di Scelta Civica per i motivi già citati, addirittura solo il 3,7% , tanto che Sinistra Ecologia e Libertà gli sta davanti con il 4,0%, e anche la Lega Nord sempre con il 4,0%. Infine, Fratelli d'Italia al 2,3% e l'Udc di Casini con l'1,8%.

Riassumendo le intenzioni di voto per coalizioni: il Centrosinistra è al 33,5% e il Centrodestra al 32,5%, il M5S dunque al 22,5%, il Centro al 5,7, altri partiti al 5,8%.

Emg conferma come primo partito il PD al 29,0%, segue il PDL/Forza Italia al 25,4%, M5S al 21,5%, SEL al 4,6%, Lega Nord al 4,0%, Scelta Civica al 3,2% che conferma il grande crollo, Fratelli d'Italia 2,2%, Udc 1,8%.

Pubblicità

Il totale delle coalizioni fa registrare al Centrosinsitra il 35,1%, al Centrodestra il 34,2%, M5S al 21,5%, il Centro 5,0%, altri partiti 4,2%.

I dati dei #Sondaggi politici elettorali messi a confronto fra EMG (La7) e IPR (Tg3) sono diversi nelle percentuali, ma la cosa che li accomuna è l'ascesa del Movimento 5 Stelle e la forbice molto stretta fra Centrosinistra e Centrodestra, e naturalmente la caduta di Scelta Civica.

Ma lo scenario politico e dunque la valenza dei sondaggi attuali potrebbero essere stravolti. Se i 24 senatori firmatari del Popolo della Libertà (dissociati da Berlusconi) andassero ad unirsi a circa una decina di dissidenti di Scelta Civica, potrebbe nascere un quarto polo ma potrebbe anche accadere che decidano di fondare una riedizione della vecchia DC schierandosi dall'una o dall'altra parte. A voi le riflessioni di una simile eventualità.

#Elezioni politiche