Amnistia e indulto 2013, ultime news: la custodia cautelare cambierà, ormai i dubbi sono davvero pochi al riguardo. Mentre per quanto riguarda le ipotesi di amnistia e indulto per il 2013 la questione resta sostanzialmente sospesa, di là da discutere, c'è grande fermento e attività attorno alle misure contro la custodia cautelare, ovvero volte a ridurre in quantità importanti la sua applicazione.

Il ddl per la riforma previsto per dicembre vedrà votazioni relativi a emendamenti già dalla prossima settimana. Ancora non c'è la certezza sulla procedura per rendere effettiva la modifica alla custodia cautelare ma PD e PDL si stanno muovendo per una rapida applicazione della stessa, e dal Movimento 5 Stelle e dalla Lega Nord al momento non sono giunti segnali contrari: dato il clima, quindi, sembra che la riduzione dell'applicazione della custodia cautelare possa divenire realtà entro breve termine.

Pubblicità
Pubblicità

Per quanto riguarda amnistia e indulto per il 2013, come anticipato, il discorso sembra congelato, rimandato: l'attenzione si concentra ora sulla custodia cautelare, ma questo non significa che non avremo a breve per amnistia e indulto news importanti. Come il ministro Cancellieri ha avuto modo di ribadire di recente anche a Strasburgo, il #Governo è intenzionato a dare vita a una riforma ampia, a diversi interventi contro il sovraffollamento delle carceri, "interventi a 360 gradi".

Il ministro non ha mai fatto segreto della sua propensione all'amnistia (ancor più che all'indulto) e nel Parlamento abbiamo svariati esponenti intenzionati a ridiscutere la questione. Per adesso si parla quindi di riforma della custodia cautelare, ma amnistia e indulto potrebbero tornare a fare capolino nel discorso politico piuttosto presto.

Pubblicità

#magistratura