Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi e l'esecutivo Letta stanno discutendo di un pacchetto di misure volte a sostenere e a rilanciare la locazione. Le principali manovre che il #Governo intende mettere in pratica sono il voucher per l'affitto, la diffusione del social housing e nuovo finanziamento per i fondi destinati all'affitto. D'altra parte l'emergenza abitativa è una delle priorità di questo Governo, come anche la disoccupazione e la pressione fiscale su famiglie e imprese. Vediamo nel dettaglio le tre manovre dell'esecutivo Letta.

La prima è il voucher per l'affitto che aiuterà le famiglie in difficoltà economica a sostenere un affitto grazie all'aiuto statale.

Pubblicità
Pubblicità

La seconda è la diffusione del social housing: fin troppi progetti di social housing, in questi anni, sono stati bloccati. Il Governo si propone di sbloccarli e di finanziarli attraverso la Cassa Depositi e Prestiti e del Fondo Investimenti per l'Abitare (1,3 miliardi in totale). Lo Stato garantirà, a ulteriore tutela degli investitori, l'antimorosità. La terza manovra è il nuovo finanziamento per i fondi destinati all'affitto: i fondi "Sostegno all'affitto" e "Morosità incolpevole" saranno rifinanziati.

Il Governo ha però in mente altre manovre per rilanciare la locazione: l'acquisto degli immobili invenduti dai costruttori da parte dell'Istituto Autonomo Case Popolari, un piano per realizzare nuovi alloggi e la riqualificazione di 20-25 mila alloggi già esistenti.

Il Piano Casa, secondo le stime, varrebbe circa 400 milioni di euro ma le risorse scarseggerebbero. Inoltre, restano ancora in piedi due aspetti fondamentali da chiarire come la proroga degli sfratti e la decisione di regioni e comuni.

Pubblicità

#case affitto #Enrico Letta