E' Bill De Blasio, 52 anni, italo-americano, il nuovo sindaco di New York, una delle città più importanti del mondo.

E così, dopo vent'anni è di nuovo un democratico a "guidare" la Grande Mela. I suoi predecessori Rudolph Giuliani e Michael Bloomberg erano repubblicani. Per il suo avversario, il repubblicano Joe Lotha, non c'è stato nulla da fare.

Favorito fin dall'inizio, Bill ha condotto una campagna elettorale che nulla ha lasciato al caso, con il suo sito Bill De Blasio for Maior curato nei minimi particolari, Facebook, Twitter e Instagram. Tutto documentato, tutto spiegato. 

De Blasio è il cognome di sua madre, originaria di Sant'Agata dei Goti (Benevento), il suo nome originario era Warren Wilhelm.

Pubblicità
Pubblicità

Suo padre era tedesco: un uomo violento con sua madre e sempre assente. Per questo, Bill decise di adottare il cognome di sua madre, disconoscendo le sue origini paterne.

La sua è stata assolutamente una campagna multirazziale: cresciuto nel quartiere di Brooklyn- dal quale ha cominciato, la primavera scorsa, la sua corsa al New York City Hall- laureato alla New York University e specializzato alla Columbia in Politica e Affari Istituzionali.

Ha sposato la scrittrice afroamericana Chirlane I. Mc Cray, che non ha mai nascosto le sue pregresse esperienze lesbo. 

Bill De Blasio, che ha dichiarato di voler visitare l'Italia al più presto, potrà davvero governare bene una metropoli come New York, che conta più di ventimilioni di abitanti e che  rappresenta il simbolo della multirazzialità.

Pubblicità

E il fatto che abbia scelto, da sempre, di essere italo-americano ci inorgoglisce molto e ci fa apparire New York un pò meno lontana.