Chi si aspettava una battaglia vivace e polemica, sarà certamente rimasto deluso dal confronto di ieri sera, andato in onda sul canale SkyTG24 tra #Matteo Renzi, Pippo Civati e Gianni Cuperlo.


Si è trattato di una sfida all'americana, con Gianluca Semprini nel ruolo di moderatore: il giornalista ha rivolto le stesse domande ai tre esponenti politici, i quali, pur non raggiungendo toni aspri e polemici, non hanno mancato di lanciare qualche frecciatina velenosa che il pubblico più arguto avrà colto sicuramente.


Matteo Renzi, per esempio, non ha mancato di punzecchiare Gianni Cuperlo in merito alla sua sponsorizzazione targata Massimo D'Alema, e in merito alla questione del presidenzialismo, il sindaco di Firenze ha dichiarato: "Non sono affezionato al presidenzialismo, ma va capito se la Repubblica parlamentare ora non sia qualcosa di diverso.".


L'ex Segretario della Federazione Giovanile Comunista Italiana, Gianni Cuperlo ha espresso il suo desiderio che qualcosa cambi nella gestione di Enrico Letta: "Letta ha restituito credibilità al Paese, ma adesso occorre cambiare passo e mettere al centro la protezione dei deboli.".


Infine, il candidato alle primarie #Pd, il monzese Giuseppe Civati, ha ironicamente enfatizzato su chi lo ha accusato di fare un tipo di politica troppo sobria e poco aggressiva: "Qui siamo tre uomini e non va bene. - ha detto Civati - Quando mi si dice di tirare fuori le palle, io dico che è meglio tenerle dentro."


Veniamo ora al "vincitore" della serata, secondo il sondaggio curato da Sky: secondo i telespettatori che hanno assistito al confronto, non sembrano esserci dubbi: il più efficace è stato Matteo Renzi che ha ottenuto il 49% dei voti; la sorpresa è indubbiamente l'outsider Civati che si è preso il 39% delle preferenze. La delusione, forse, è stata Gianni Cuperlo, fermo al 12%: se c'è uno sconfitto dalla serata sembra proprio essere lui.
#Sondaggi politici