Secondo i sondaggi di Euromedia Research la questione della decadenza di Berlusconi ha dato linfa vitale agli elettori di centrodestra che si concentrano sulla rinata #Forza Italia. Si potrebbero sintetizzare così i dati sulle intenzioni di voto elaborati da Euromedia il giorno della decadenza e pubblicati il 29 novembre. Secondo la sondaggista di fiducia di Silvio Berlusconi Alessandra Ghisleri, Forza Italia è il partito di riferimento per gli elettori di destra mentre Alfano e soci avrebbero fatto un vero e proprio harakiri con la decisione della scissione. Ecco il confronto fra i vari partiti nelle intenzioni di voto.

Area centrodestra – Come già detto in precedenza, Forza Italia è di gran lunga il primo partito con il 21,7% (in crescita dell'1,6% rispetto alla scorsa settimana); il Nuovo Centrodestra capitanato da Alfano si attesta al 3,7%, la Lega Nord è al 4,3%, Fratelli d'Italia scende al 2,8% (perde lo 0,7% di elettori che con ogni probabilità si sono spostati a Forza Italia).

Pubblicità
Pubblicità

Anche il Movimento per Alleanza Nazionale è in calo: rispetto al 2,1% della settimana scorsa per 0,4 punti percentuali. Considerando anche gli altri partiti dell'area di riferimento il centrodestra raggiunge il totale del 34,6%.

Cosa accade a sinistra – Nessun effetto Congresso nel #Pd che, complice l'attenzione sulla decadenza di Berlusconi, secondo Euromedia si attesta al 26,1% (-0,2%). Prosegue il calo di Sinistra Ecologia e Libertà che scende al 3,7% rispetto al 4,2% della settimana scorsa. Centro Democratico e altri arrivano allo 0,8%. Il totale del centrosinistra raggiunge il 30,6%.

Calo dei 5 Stelle – Secondo i dati di Euromedia del 29 novembre il Movimento 5 Stelle scende di un punto rispetto alle intenzioni di voto registrate nella settimana precedente. Il Movimento di Grillo sarebbe scelto dal 23,2% degli elettori.

Pubblicità

Lieve crescita per il centro – Superano quota 5% i due separati in casa Udc e Scelta Civica. Il partito di Casini è al 2,8% mentre Scelta Civica si trova al 2,5%. #Sondaggi politici