#Sondaggi politici elettorali: secondo alcuni istituti di ricerca il M5S sale ancora per raggiungere il nuovo record, il PD si conferma primo partito e #Matteo Renzi in testa come leader.

Nel dettaglio, in questo nuovo momento politico con le primarie del Pd e la scissione tra Alfano e Berlusconi, il M5S (Movimento 5 Stelle) sale ancora e per alcuni istituti 'paurosamente'. Le preferenze oscillano dal 17 per cento stimato da Lorien Consulting fino ad arrivare a sfiorare il 25 per cento per l'istituto Tecnè fermandosi su una media del 21 per cento.

Il PD primo partito: il Partito Democratico si conferma ancora primo partito ma senza decollare.

Pubblicità
Pubblicità

Il centro sinistra viaggia su una media del 34 per cento, muovendosi dal 30,8% indicato dall'istituto Tecnè al 35,9% di Lorien Consulting. Il PD sfiora il 30 per cento, 4 punti in più rispetto alle passate politiche variando dal 28 per cento stimato da Demopolis al 31 per cento di Lorien. Sinistra Ecologia e Libertà si conferma ad una media poco superiore del 4 per cento con Ipsos che stima Nichi Vendola intorno al 3 per cento fino ad arrivare al 4,8 per cento dell'Istituto Swg.

Stabile il PDL: nonostante tutti i problemi che il Partito Delle Libertà sta affrontando in questi giorni, con la quasi certa scissione di Silvio Berlusconi, il PDL rimane stabile al 24 per cento dato al 26,3 per cento da Ipsos e al 23% da Ipr, Demopolis e Datamedia.

Il centro destra resiste fermandosi al 32,7 per cento, solo un punto e mezzo in meno rispetto al centro sinistra.

Pubblicità

Il PD è impegnato con le primarie, il preferito indiscusso è Matteo Renzi che si prepara alla guida del partito. #Beppe Grillo