Martedì 19 novembre 2013, la trasmissione di Rai 3 Ballarò, ha divulgato l'esito dei sondaggi politico elettorali elaborati dall'istituto Ipsos per voce di Nando Pagnoncelli.

Secondo i dati sulle intenzioni di voto degli italiani basati anche sul Nuovo Centrodestra e dunque dopo la scissione del PDL e la rinascita di Forza Italia, il Centrosinistra viene superato dalla coalizione Berlusconi-Alfano, è la sconfitta di Renzi o quella del Governo Letta? Si può dire che mentre Renzi si avvicina a stravincere le Primarie del PD è già stato battuto paradossalmente dalla scissione del PDL?

In tutto questo il M5S diventa il secondo partito dietro il PD la cui percentuale seppur alta non è riuscita ad evitare che il Centrosinistra venisse sorpassato dal Centrodestra.

Pubblicità
Pubblicità

Scende la Lega Nord così come Sel raggiunti da Fratelli d'Italia e le loro percentuali sono molto vicine a quelle dei 2 partiti del Centro, Scelta Civica e Udc.

#Sondaggi politici Ballarò 19 novembre 2013, intenzioni di voto partiti e coalizioni

Il PD resta dunque saldamente primo partito con il 30,6% dei consensi, il M5S si attesta al 20,8%, mentre Forza Italia si pone al 20,7%. Il Nuovo Centrodestra viene valutato al 7,8%, SEL al 3,3%, Fratelli d'Italia e la Lega al 3,1%, Scelta Civica e UDC al 3,0%, alla voce altri partiti il 4,6%.

Sommando i risultati dei singoli partiti, la coalizione del Centrodestra raggiunge il 35,0% scavalcando dopo tante settimane il Centrosinistra che arriva al 34,4%, come già detto il Movimento 5 Stelle è al 20,8% mentre il Centro rimane basso al 6,0%.

Pubblicità



In realtà il vero vincitore dei sondaggi elettorali rimane quello degli astenuti e/o indecisi, sono al 32% circa, vedremo dove andranno a finire una parte di questi voti.

#Silvio Berlusconi #Matteo Renzi