C'era grande attesa per i #Sondaggi politici ed elettorali dopo la scissione del PDL nella rifondata Forza Italia di Berlusconi e nella Nuova Centrodestra di Alfano, a pagare dazio è stato paradossalmente il Centrosinistra, mentre il #M5S raccoglie ancora molto consenso guardando le percentuali delle intenzioni di voto,invariato il PD.

Metteremo ora a confronto il sondaggio di Porta a Porta e quelli di La7, svolti da EMG per il Tg di Mentana e da IPR per Piazzapulita, ma quello di Emg sembra davvero fare risultato a sè, vediamo perchè.

Mentana svela nel suo TGLa7 del 18 novembre 2013, che il Nuovo Centrodestra raccoglie consensi per il 7,1%, mentre Forza Italia scende al 18,1%, ma quello che si evince è che il totale del Centrodestra sale dell'1,3%.

Pubblicità
Pubblicità

Il PD è più o meno stazionario con il 30%, ma in compenso perde lo 0,6% SEL assestandosi al 3,6% e gli altri raccolgono l'1,0%. Il M5S recupera lo 0,3% portandosi al 22,0%. Secondo Emg il Centrosinistra resta sopra al Centrodestra, 35,4% vs 33,7%, ma il dato resta isolato, infatti molto diversi sono gli esiti dei sondaggi elettorali divulgati dalla stessa LA7 ma a Piazzapulita, elaborati da IPR.

Qui il PD rimane comunque quasi invariato al 29,5%, con SEL al 4,0%, mentre il Nuovo Centrodestra arriverebbe addirittura al 9,0% con Forza Italia al 18,5%. Crescerebbe il M5S al 23,0%, mazzata per Scelta Civica che con l'uscita di Monti prima e Mauro poi, calerebbe all'1,5%. Non sono stati resi noti i dati di Fratelli d'Italia e La Destra, manca anche la Lega e l'UDC, evidente che il totale del Centrodestra sarebbe salito presumibilmente al 36-37%.

Pubblicità

E il Centrosinistra? Il totale delle intenzioni di voto volendo anche inserire un altro 1% alla voce non segnalata "altri partiti", sembrerebbe arrivare al 35% circa con il Centro ormai sfasciato.

Il sondaggio politico elettorale di Porta a Porta è ancora più clamoroso, il Nuovo Centrodestra viene dato al 10,5% a discapito anche di Forza Italia data solo al 16,0%, ma i partiti minori fanno la differenza nella coalizione, infatti La Destra sale al 2,4%, Fratelli d'Italia al 3,3%, scende un po' la Lega al 3,5 per un totale Centrodestra del 35,7%, e il totale Centrosinistra inferiore al 34,0%.

Ancora bene il M5S dato al 22,8%, con Scelta Civica al 3,2% e l'UDC da altri istituti snobbato, che arriva al 2,9%.

Le conclusioni sono semplici, per tutti la scissione del PDL ha fatto bene alla coalizione del Centrodestra che in due sondaggi su tre sorpassa il Centrosinistra, sorprende la tenuta ottima del M5S, stazionario il PD ma con il risultato di coalizione che scende, la tenuta del Governo rimane un'incognita, critica la situazione del Centro.

Non ci resta che aspettare sondaggi più freschi per valutare e confrontare i dati elettorali sulle intenzioni di voto, sul Nuovo Centrodestra e sugli scenari politici ex novo che potrebbero influenzare come già detto, la vita del Governo Letta.

#Elezioni politiche