Puntata particolare quella andata in onda ieri sera, in data 19 novembre, a Ballarò: c'era da constatare quanto potesse risultare vincente la mossa del #PdL che ha recentemente optato per la scissione e da discutere sul caso Cancellieri, ma la diffusione dei sondaggi Ipsos (come di consueto commentati da Nando Pagnoncelli) ha decisamente rubato la scena.

Sondaggi politico elettorali Ipsos per Ballarò - Quadro generale

Stando alle tavole presentate da Pagnoncelli, il #Pd si conferma al 30%, a seguire Movimento 5 Stelle (20,8%), Forza Italia (20,7%) e Nuovo Centrodestra (7,8%). Per quanto riguarda le coalizioni, il Centrodestra guarda tutti dall'alto verso il basso (35,0%), a seguire Centrosinistra (34,4%) e M5S (20,7%). Più staccato il Centro (6%).

Sondaggi politico elettorali Ipsos per Ballarò - L'analisi

Il dato che balza immediatamente all'occhio è la bontà della mossa compiuta dal PDL, con la nuova Forza Italia ad incalzare il secondo posto assoluto detenuto dal Movimento di Beppe Grillo. Buono anche il debutto di Alfano con il Nuovo Centrodestra, dati che vengono confermati anche dalle stime sulle coalizioni. Stazionari invece i consensi al PD, che rischia però di veder la situazione capovolgersi da un momento all'altro.

Sondaggi politico elettorali Ipsos per Ballarò - La scissione PDL in Forza Italia e Nuovo Centrodestra

Interessante anche il commento fornito dagli intervistati riguardo la mossa del PDL: per il 56% si è trattato di "un operazione di facciata per stare all'opposizione e al Governo", mentre per il 33% la scissione suona "come una rottura definitiva che chiude il ventennio berlusconiano".



Al di là della questione sondaggi, merita un cenno quanto accaduto all'inizio della trasmissione, quando i telespettatori di Ballarò, al posto del consueto intro di Maurizio Crozza, hanno assistito alle performance dei sardi Paolo Fresu e Marcello Fois, che hanno dedicato un pensiero alla loro terra devastata dall'alluvione.



#Sondaggi politici