Nuovi sondaggi e nuovi stravolgimenti nelle intenzioni di voto degli italiani: secondo le rilevazioni effettuate da Ipsos per Ballarò, Forza Italia tornerebbe ad occupare la seconda piazza nella graduatoria dei partiti con più preferenze d'Italia. La scissione del Pdl ha quindi giovato a Berlusconi, il quale mantiene la sostanziosa percentuale 21,3%.

In testa rimane il Partito Democratico: per il principale partito del centrosinistra, la quota raggiunta è del 30,7%, mentre il Movimento 5 Stelle consolida il proprio elettorato, mantenendo la quota del 21%.

Buona la risposta ottenuta anche dal Nuovo Centro Destra guidato da Angelino Alfano: per le cosiddette colombe del Pdl il dato è dell'8%, largamente superiore rispetto a quello ipotizzato da LA7 nei sondaggi di Emg.

Pubblicità
Pubblicità

Per quanto riguarda gli altri partiti troviamo la Lega Nord al 3,2%, SeL al 3,1%, Scelta Civica al 2,8%, Fratelli d'Italia al 2,7%, Udc al 2,6%. Importante e molto indicativo il dato aggregato riferito alle coalizione: nonostante il terremoto delle scorse settimane, il centrodestra resta in vantaggio con il 35,5%, con un vantaggio di 1,1% punti percentuali sul centrosinistra.

Proprio in riferimento alla vicenda che ha visto protagonista Silvio Berlusconi e la sua sempre più probabile decadenza da senatore, gli intervistati hanno risposto: #Sondaggi politici #Pd #M5S

  •  il 66% pensa che Berlusconi debba essere trattato come un qualsiasi cittadino
  • il 19% che sia perseguitato dalla Magistratura
  • il 12% che i processi andrebbero chiusi in cambio del suo ritiro politico