Amnistia 2013 , #Governo Letta: nuove proposte, le nuove misure proposte dal Ministro Cancellieri per risolvere il grave problema delle carceri in Italia assurgono come modello le Regole penitenziarie in europea nella loro composizione di cui alla Raccomandazione n.2 del 2006.

Una vera strage, infatti, altro che incidenti o calamità naturali, quella delle carceri italiani.

Secondo il dossier: “ Morire di carcere: dossier 2000-2013 ” nel solo anno 2013 sono avvenute 142 morti delle quali 46 suicidi e dal 2000 ad oggi 2229 decessi dei quali 798 suicidi, un numero impressionante.

Secondo L'Espresso- La Repubblica infatti, in Italia i detenuti che si suicidano sono nove volte di più rispetto al resto della popolazione europea: l'ultimo nel carcere di Capodimonte a Benevento il 24 novembre 2013, il ventottenne Mario Lacca è stato trovato impiccato alla finestra della cella con una coperta legata al collo.

Pubblicità
Pubblicità

I Radicali rinvigoriscono la loro lotta per ottenere dal governo l' amnistia nel 2013, dopo infatti l'accorato appello del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che ha pronunciato per la prima volta le parole indulto e amnistia nel 2013, il tema sembrava essere stato abbandonato ma è proprio di questi giorni la notizia che il ministro della Giustizia Anna Maria Cancellieri sta mettendo appunto una serie di provvedimenti amministrativi studiati da un'apposita commissione per i detenuti classificati come richiedenti misure di media o bassa sicurezza.

E già aleggia nell'aria la parola amnistia 2013 come possibile provvedimento successivo che rappresenti una soluzione immediata al problema urgente per ripartire con una migliore condizione di vita dei detenuti attraverso l'applicazione dei dispositivi amministrativi che qui di seguito elenchiamo:

Aumento del numero di ore d'aria per i detenuti fino a raggiungere le otto ore, maggiori possibilità di contatti con le famiglie ampliando le ore di incontro con i familiari di primo grado, possibilità di praticare anche attività sportive e musicali, ma sopratutto la creazione di nuovi posti letto con la creazione di 4500 posti entro maggio 2014.

Pubblicità