Amnistia e Indulto: ecco le novità degli ultimi giorni. Dopo le parole della scorsa settimana del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per richiamare il governo ad un pronto intervento per risolvere la difficile situazione legata ai penitenziari ed alle leggi giudiziarie italiane, il Ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri ed il Presidente del Consiglio Enrico Letta sono al lavoro per presentare nuove riforme in tema di amnistia e indulto e nuovi provvedimenti riguardo alle condizioni generali di detenzione, in modo da poter superare l'esame al quale l'Italia sarà sottoposta dalla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo il prossimo maggio.

La via appena intrapresa sembra però non aver trovato l'appoggio di Matteo Renzi e Matteo Salvini, che si sono recentemente dichiarati contrari alla possibile introduzione di amnistia e indulto.

Il neo segretario del Partito Democratico ha dichiarato infatti di non approvare questo provvedimento in quanto non rappresenta un corretto esempio per i cittadini, poichè prevede principalmente una riduzione della pena per i carcerati. Anche Salvini, nuovo segretario della lega Nord, si è espresso sulla stessa linea del sindaco di Firenze, sottolineando inoltre una certa sfiducia nei confronti dei lavori del ministro Cancellieri.

Nonostante questi pareri contrari sembra però che amnistia e indulto siano una delle poche soluzioni applicabili viste le gravi condizioni di sovraffollamento delle carceri italiane e la necessità di interventi nel breve periodo visto l'avvicinarsi dell'ultimatum posto dall'Unione Europea.